Privacy su Facebook, un occhio di riguardo per i nuovi utenti

di Redazione Commenta

Spread the love

Nel corso degli ultimi giorni Facebook ha annunciato l’arrivo di una piccola ma importante novità che riguarda tutti i nuovi iscritti al social network.

Si tratta di un cambio nelle impostazioni standard per i nuovi account che andrà a tradursi in un grande passo avanti nella tutela della privacy di chi per la prima volta si ritrova faccia a faccia con il social network in blu: per impostazione predefinita tutti i gli aggiornamenti di stato pubblicati dai nuovi utenti saranno condivisi sono con gli amici e non pubblicamente.

Precedentemente i primi status erano pubblici e per molti l’impostazione è rimasta tale a causa di una inconsapevolezza delle azioni da intraprendere per restringere il campo delle proprie comunicazioni. D’ora in avanti, invece, sino a quando i nuovi utenti non avranno maturato il giusto grado di esperienza sul social network la possibilità di visualizzare gli status postati sarà ristretta ai soli amici così com’è anche possibile verificare osservando lo screenshot illustrativo annesso all’inizio di questo post.

Da notare che la novità in questione va a sommarsi alla feature Privacy Checkup, già annunciata ad aprile di quest’anno e grazie alla quale gli utenti avranno meno difficoltà nel capire con quale tipologia di persone si sta condividendo un contenuto, ed a quella denominata Anonyomus Login, che come suggerisce lo steso nome consente l’identificazione su app che richiedono l’account Facebook ma permette all’utente di scegliere quali informazioni condividere con l’applicazione e quali invece no.

Considerando che praticamente da sempre Facebook è al centro di numerose critiche in fatto di privacy il fatto che siano state introdotte queste novità è senz’altro molto importante.

[Photo Credits | Facebook Newsroom]

Via | Inside Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>