Cresce l’utenza per i Casinò Online. Come sceglierli in tutta sicurezza

Esponenziale è la crescita degli utenti degli operatori di casinò online, anche alla luce della recente chiusura temporanea delle sale gioco in Italia dal 25 ottobre 2020, in seguito alle disposizioni dell’ultimo Dpcm. Ecco dunque una guida per conoscere al meglio quali sono le condizioni essenziali per accedere agli operatori di gioco virtuali in tutta sicurezza e nel rispetto essenziale della normativa.

Gli ultimi dati provenienti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato parlano chiaro rispetto al recente incremento dell’accesso ai giochi dei casinò online.

Secondo ADM infatti, nei dati raccolti rispetto ai primi sei mesi del 2020, le piattaforme di gioco virtuali hanno fatto registrare un volume di affari tra gli 81 milioni di euro di gennaio e i 94 milioni di euro di marzo, con uno slancio del settore stimabile, rispetto all’anno precedente, in quasi 30 punti percentuali in più.

Di certo la volata in alto del settore è attribuibile, in parte, alle conseguenze dell’emergenza sanitaria – che oggi vede, alla luce dell’attuale Dpcm, attivo dal 25 ottobre 2020, la chiusura temporanea delle sale gioco fisiche in Italia – ma anche alle innovazioni del comparto online, sempre più vicino alle esigenze dei giocatori e sempre più attento a restituire le atmosfere delle sale reali.

Tutto questo anche grazie all’apporto dei Casinò Live, supportati dai maggiori operatori legali e apprezzati dagli utenti per la loro capacità di ricreare, in pochi click, le atmosfere principali dei maggiori tavoli da gioco, dal Baccarat alla Roulette, fino ai Dadi.

Passando per la novità introdotta dai croupier virtuali, ovvero delle persone in carne e ossa che svolgono questa professione in versione online, accompagnando i giocatori ai tavoli di gioco telematici.

Si tratta dunque di un successo in parte verificato per i casinò online, che in ogni caso richiede attenzione da parte dei giocatori rispetto alla scelta dei portali sicuri.

In questo senso, alcune caratteristiche degli operatori virtuali rappresentano un fondamento di affidabilità degli stessi: come si evince anche in base alle opinioni su netbet casinò, il fattore sicurezza è associato in primis alla presenza di un numero di licenza AAMS (ADM), ma anche a un servizio clienti funzionale, nonché al supporto di metodi di deposito e pagamento comunemente usati.

Quanto alla licenza ADM questa è di solito riportata nella homepage del sito dell’operatore, a fondo pagina, ed è il primo parametro che un casinò online deve rispettare in Italia per agire nel rispetto della normativa.

Ma, come si è visto, anche altri sono i parametri per la scelta di un operatore online sicuro, come ad esempio il supporto di metodi di pagamento comunemente accettati, PayPal in primis, ma anche carte di credito dei circuiti più conosciuti, bonifici bancari oppure e Wallet.

Da non tralasciare, inoltre, la presenza di un servizio di assistenza clienti, che può spaziare dal numero di telefono alla mail, passando per lo strumento delle live chat, che rendono possibile una comunicazione istantanea.

Necessario è inoltre che il modulo di registrazione al sito richieda, per l’attivazione di un conto, un documento di identificazione valido, a conferma della reale identità dell’utente.

Infine, importantissimo è che gli operatori online utilizzino il protocollo HTTPS, che garantisce una connessione sicura da spyware e malware, nonché che si adeguino al protocollo GDPR del Parlamento Europeo, ai fini della tutela dei dati personali forniti dagli utenti.

Recupero dati per iOS, scopriamo qual è il miglior software

Recupero dati iOS
Recupero dati iOS

Avete perso dei dati sul vostro dispositivo iOS? Basta semplicemente un tap e tutti i contatti nella rubrica vengono eliminati per sbaglio. A quel punto, la frittata è fatta, ma c’è un modo risolvere tutta la situazione, ovvero provare a ripristinare quei dati. A volte, però, non si tratta nemmeno di commettere degli errori per sbaglio: capita spesso che dei virus possano attaccare il device mobile, andando ad infettarlo. Altre volte, invece, il dispositivo può subire diversi danni, tra cui anche la perdita di diversi file: EaseUS MobiSaver è uno dei software migliore per porre rimedio a tali situazioni.

Acquistare Samsung Galaxy S8 e Note 8 con usato garantito

Ufficiale da alcune ore una nuova promozione di Samsung, dedicata a coloro che intendono effettivamente acquistare due top di gamma assoluti come il Samsung Galaxy S8 ed il Samsung Galaxy Note 8. In sostanza, la divisione italiana valuterà l’usato degli utenti fino all’8 ottobre, assicurando un bonifico in caso di acquisto dei due dispositivi.

Come comprimere un video in modo facile e veloce

E’ una delle operazioni più importanti per liberare spazio su disco fisso ma spesso crea difficoltà non banali a tantissimi utenti. Oggi scopriremo come sia davvero semplice comprimere un video, grazie al software Movavi Video Converter che può essere scaricato a questo indirizzo.

movavi video converter

Si tratta di un programma estremamente semplice ma che garantisce risultati ottimali. Tre le caratteristiche principali di Movavi Video Converter che, lo sottolineiamo, è disponibile sia per Windows che per Mac. Le impostazioni relative alla compressione di un filmato possono essere settate con un semplice clic, la conversione è velocissima (probabilmente la più veloce tra i software attualmente in commercio) e la qualità del file compresso resta altissima, praticamente la stessa di quello originale.

La compressione dei video, ovviamente, oltre a liberare spazio utile sul proprio disco fisso, agevola notevolmente anche il trasferimento di film o altri file di grandi dimensioni da un device all’altro. Un servizio, tra l’altro, che non viene garantito da alcuni siti online che non possono operare quando si superano determinati valori. E’ utile ricordare che Movavi Video Converter opera praticamente con tutti i più utilizzati tipi di file video: MP4, MOV, WMV, AVI, MPEG, MP3, AAC, una volta compressi non perderanno di qualità.

La conversione, una volta effettuato il download del programma, come detto è semplice e veloce. Il primo passo è quello relativo all’aggiunta dei filmati: si dovrà selezionare “Aggiungi File” e poi “Aggiungi video” nell’angolo in alto a sinistra. A quel punto con “Apri File” sarà sufficiente scegliere il video che si desidera comprimere. Soltanto in seguito appare la schermata relativa alla scelta del formato e alle impostazioni preferite: nella barra di ricerca sarà possibile cercare il device su cui si desidera visualizzare il filmato e verranno automaticamente caricate le impostazioni relative. Dopo aver scelto il grado di compressione (da cui dipende la velocità), cliccando su “Converti”, in basso a destro, partirà il processo. Il file ottenuto sarà salvato nella cartella Movavi Library, a meno che non si sia scelto in precedenza un percorso differente. Tutto molto semplice, vero?

Il video del pericolosissimo SMS blocca i Samsung Galaxy: ecco quali

Da un po’ di giorni gira in Rete la notizia di una pericolosa minaccia per buona parte degli utenti che sono in possesso di un Samsung Galaxy. Dopo aver affrontato l’argomento anche su queste pagine, cercando di lanciare l’allarme e di farvi capire come si mostra questo nuovo pericolo, oggi giunge il momento di fare uno step in più, anche perché per fortuna sul web è spuntato un video di fare più chiarezza sulla faccenda.

Come recuperare la password di Twitter da iPhone

Quando non si ha buona memoria e quando non si utilizza un servizio online da parecchio può accadere che la password per effettuarvi l’accesso finisca nel dimenticatoio.

Foto che mostra l'icona dell'app Twitter su iPhone

Nel caso specifico di Twitter chi ha dimenticato la password per effettuare l’accesso al proprio account potrà però stare ben certo di poterla recuperare mettendo in atto un’apposita procedura. A tal proposito, in passato abbiamo già avuto modo di scoprire come fare per recuperare la password di Twitter agendo da computer. Oggi andiamo invece a vedere cosa è possibile fare per recuperare la password di Twitter da iPhone.

Come recuperare la password di Twitter da Android

Se non si possiede una buona memoria, se non si ha l’abitudine di “appuntare” dati che potrebbero essere dimenticati nel corso del tempo e, cosa ancor più importante, se non si utilizza un servizio online da parecchio può capitare che la password per effettuarvi l’accesso finisca nel dimenticatoio.

Twitter

Nel caso specifico di Twitter chi ha dimenticato la password per effettuare l’accesso al proprio account potrà però stare ben certo di poterla recuperare mettendo in atto un’apposita procedura. A tal proposito, in passato abbiamo già avuto modo di scoprire come fare per recuperare la password di Twitter agendo da computer. Oggi andiamo invece a vedere cosa è possibile fare per recuperare la password di Twitter da Android, sia da smartphone sia da tablet, la procedura è identica.

Come taggare su Facebook con tablet Android

Taggare su Facebook utilizzando la versione Web del social network è un’operazione molto semplice da effettuare. Per alcuni utenti però potrebbe non essere altrettanto facile, almeno non le prime volte, taggare su Facebook con tablet Android.

Immagine che mostra il logo di Facebook

Anche se può sembrare complicato taggare su Facebook utilizzando un tablet Android è in realtà un’operazione che può essere eseguita da tutti in men che non si dica effettuando la medesima procedura che va messa in pratica via Web. Scopriamo subito tutti i passaggi che bisogna effettuare.

Come chiudere Facebook su tablet Android

Se dopo aver provveduto ad installare l’app ufficiale di Facebook sul proprio tablet Android ci si rende conto del fatto che più passano i giorni e più si perde del tempo prezioso commentando i post degli amici, visualizzando le foto foto dei colleghi ed eseguendo svariate altre attività prettamente social molto probabilmente è il caso di far fronte alla cosa. Come? Beh, semplice: andando a chiudere Facebook su tablet Android.

Immagine che mostra il logo di Facebook

Per chiudere Facebook su Android è sufficiente effettuare la specifica procedura riportata di seguito. Si tratta di un’operazione tutt’altro che complicata e che può essere effettuata facilmente da tutti in pochi istanti.

Come risultare online su Facebook da smartphone Android

Chi è all prime armi con Facebook su smartphone Android o molto più semplicemente chi non sa dove mettere le mani potrebbe avere qualche problema nel riuscire a risultare online per i propri amici. Risultare online su Facebook da smartphone Android è in realtà molto semplice, tanto quanto lo è da computer e da iPhone, ed è un’operazione che per essere eseguita necessità soltanto di qualche istante.

Trucchi Facebook per Android

Per poter risultare online su Facebook da smartphone Android basta quindi attenersi al seguente apposito breve tutorial.

Come taggare su Facebook con smartphone Android

Taggare su Facebook utilizzando la versione Web del social network è un’operazione molto semplice da eseguire. Per alcuni però potrebbe non essere altrettanto facile, almeno non le prime volte, taggare su Facebook con smartphone Android.

Immagine che mostra il logo di Facebook

Anche se può sembrare complicato taggare su Facebook utilizzando uno smartphone Android è in realtà un’operazione che può essere eseguita da tutti in men che non si dica effettuando la medesima procedura che va messa in pratica via Web.

Come chiudere Facebook su smartphone Android

Se dopo aver provveduto ad installare l’app ufficiale di Facebook sul proprio smartphone Android ci si rende conto del fatto che più passano i giorni e più si perde del tempo prezioso commentando i post degli amici, visualizzando le foto foto dei colleghi ed eseguendo svariate altre attività prettamente social molto probabilmente è il caso di far fronte alla cosa. Come? Beh, semplice: andando a chiudere Facebook su smartphone Android.

Immagine con le principali icone utilizzate su Facebook

Per chiudere Facebook su Android è sufficiente effettuare la specifica procedura riportata di seguito. Si tratta di un’operazione tutt’altro che complicata e che può essere effettuata facilmente da tutti in pochi istanti.

Come aggiornare Facebook su iOS

Se ci si ritrova ad avere tra le mani l’iPhone o l’iPad di un amico, di un parente o di un collega e ci si accorge che l’app Facebook presente sul dispositivo in oggetto ha funzioni extra rispetto a quella in uso sul proprio iPhone molto probabilmente è perché è stato rilasciato un nuovo aggiornamento.

Foto dell'app Facebook in uso su iPad

Per poter sfruttare la medesima versione dell’app anche sul proprio dispositivo iOS è necessario aggiornare Facebook. Andiamo quindi a scoprire che cosa bisogna fare per poter aggiornare Facebook su iPhone.