Cosa sappiamo sui nuovi termini di servizio per WhatsApp nel 2021

di Gio Tuzzi Commenta

Dettagli interessanti a proposito di alcune novità introdotte dall'app in questo periodo

Arrivano, come preannunciato, nuovi termini di servizio per WhatsApp nel 2021. Le ultime novità e l’informativa sulla privacy di WhatsApp consentono alla popolare app di messaggistica di condividere una quantità significativa di dati utente con Facebook. Diventa molto importante in questo particolare contesto comprendere cosa cambi per il pubblico che è ansioso di utilizzare la famosa app di messaggistica quest’anno, secondo alcuni dettagli reperibili per tutti.

I nuovi termini di servizio con WhatsApp nel 2021

Gli utenti di WhatsApp ricevono oggi un avviso in-app che li informa sui termini di servizio e sull’informativa sulla privacy aggiornati dell’app. L’avviso offre una panoramica dei tre principali aggiornamenti, coprendo come WhatsApp elabora i dati degli utenti, come le aziende possono utilizzare i servizi ospitati da Facebook per archiviare e gestire le loro chat WhatsApp e come WhatsApp collaborerà presto con Facebook per offrire integrazioni più profonde in tutti i prodotti della casa madre.

Le modifiche, che entreranno in vigore il prossimo 8 febbraio 2021, sono obbligatorie e gli utenti non potranno continuare a utilizzare WhatsApp a meno che non si decida di accettare i termini in questione. Questi, insieme all’informativa sulla privacy sembrano basarsi sulle modifiche annunciate a luglio 2020, ma questo precedente aggiornamento offriva agli utenti la possibilità di impedire la condivisione delle informazioni sul proprio account WhatsApp con Facebook. L’ultimo aggiornamento elimina questa opzione.

Gli utenti che accettano i termini aggiornati avranno la registrazione dell’account WhatsApp e il numero di telefono, i dati della transazione, le informazioni relative al servizio, le informazioni sull’interazione, le informazioni sul dispositivo mobile, l’indirizzo IP e “altre informazioni identificate … o ottenute previa notifica a te o in base al tuo consenso“, condiviso con Facebook.

Quando si spiega come Facebook utilizzerà queste informazioni, la policy afferma che i dati condivisi vengono utilizzati per “comprendere come vengono utilizzati i nostri servizi o i loro”, “migliorare i loro servizi”, “formulare suggerimenti”, “personalizzare funzionalità e contenuti” e “che mostra offerte e annunci pertinenti nei prodotti dell’azienda Facebook”.

I termini aggiornati aiutano WhatsApp a integrarsi più da vicino nella famiglia di prodotti Facebook, poiché mira a fornire un’esperienza più coerente agli utenti attraverso i servizi. Sebbene le modifiche aiutino Facebook a raggiungere i suoi obiettivi più grandi, l’alto livello di condivisione dei dati a cui saranno ora soggetti gli utenti di WhatsApp potrebbe sollevare problemi di privacy.

Il mese scorso, WhatsApp ha protestato pubblicamente la richiesta di Apple che gli sviluppatori inviino informazioni sui dati utente che raccolgono per le etichette sulla privacy sull’App Store , dicendo che potrebbe dare alla sua app di messaggistica uno svantaggio competitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>