WhatsApp multato di 50 milioni di euro per privacy e mancata di trasparenza?

Spread the love

Una nuova grana da affrontare per WhatsApp, almeno per quanto riguarda la sempre delicata questione relativa alla privacy e al trattamento dei dati dei propri utenti, secondo quanto raccolto oggi 1 febbraio anche qui in Italia. La messaggistica istantanea è accusata di aver violato il Regolamento generale sulla protezione dei dati relativo alla condivisione dei propri dati utente con Facebook.

WhatsApp
WhatsApp

Le ultime sulla privacy di WhatsApp

La condivisione dei dati tra Facebook e WhatsApp , che appartengono allo stesso gruppo, è vista con una luce molto negativa dalla Comunità Europea. WhatsApp potrebbe affrontare una multa record per aver violato il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) introdotto nel 2018, riferisce Politico il 22 gennaio, inoltrato da Numerama .

WhatsApp potrebbe ricevere una multa compresa tra i 30 ei 50 milioni di euro, secondo tre fonti vicine a questo file consultate dalla pubblicazione. Il sondaggio è condotto dall’autorità irlandese per la protezione dei dati (Data Protection Commission), poiché è dall’Irlanda che Facebook pilota le operazioni in Europa.

L’importo potrebbe essere rivisto al rialzo. Fino a 50 milioni di euro per violazioni delle norme sul trattamento dei dati degli utenti. Questa è la multa che si dice che l’Unione Europea imponga a WhatsApp , il servizio di messaggistica istantanea più diffuso al mondo. Nelle ultime ore, infatti, sono cominciate a circolare voci che l’UE stia valutando di multare WhatsApp per 50 milioni di euro a causa della gestione dei dati condivisi con Facebook , su cui non avrebbe fornito informazioni sufficienti agli utenti.

Secondo le fonti di queste indiscrezioni pubblicate dall’Ansa, nel corso della prossima settimana il Comitato europeo per la privacy (EDPB) dovrebbe discutere l’argomento con i rappresentanti delle autorità nazionali in materia di protezione dei dati personali degli utenti. A capo di questo nuovo movimento contro il servizio di Mark Zuckerberg ci sarebbe l’autorità irlandese per la tutela della privacy. D’ora in poi la decisione da prendere riguarderebbe la sanzione da infliggere a WhatsApp, che secondo queste indiscrezioni sarebbe compresa tra i 30 ei 50 milioni di euro.

Nel caso in cui le voci su WhatsApp e le indiscrezioni si rivelassero vere, sarebbe una delle multe più alte mai imposte a un gigante della tecnologia di elaborazione dati secondo il recente Regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR). Il mancato rispetto della trasparenza nei confronti degli utenti in merito alla condivisione di alcuni dati tra WhatsApp e Facebook, potrebbe quindi essere costoso per il servizio di messaggistica. Staremo a vedere cosa succederà.

162 commenti su “WhatsApp multato di 50 milioni di euro per privacy e mancata di trasparenza?”

  1. I’ve been browsing online more than 3 hours today, yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me. In my opinion, if all site owners and bloggers made good content as you did, the net will be much more useful than ever before.

    Rispondi
  2. I do love the manner in which you have framed this particular problem and it does indeed give me some fodder for consideration. However, from what precisely I have witnessed, I only trust as the actual feed-back pack on that individuals keep on issue and not start upon a soap box associated with some other news of the day. All the same, thank you for this exceptional point and though I can not necessarily go along with this in totality, I value the viewpoint. Isaiah Crystal

    Rispondi
  3. I was wondering if you ever considered changing the structure of your blog? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having 1 or 2 images. Maybe you could space it out better? Rex Hernon

    Rispondi
  4. Have you ever thought about including a little bit more than just your articles? I mean, what you say is important and everything. However think of if you added some great visuals or videos to give your posts more, “pop”! Your content is excellent but with images and video clips, this website could definitely be one of the best in its niche. Wonderful blog!

    Rispondi
  5. Aw, this was a very nice post. In concept I wish to put in writing like this additionally – taking time and precise effort to make an excellent article… however what can I say… I procrastinate alot and under no circumstances appear to get one thing done.

    Rispondi

Lascia un commento