Facebook Poke, una nuova app Facebook per mandare poke agli amici

di Redazione 1

Da poche ore a questa parte è stata resa disponibile su App Store una nuova applicazione rilasciata da Mark Zuckerberg e dal suo team e mirante ad assegnare, finalmente, un valore effettivo al tanto chiacchierato quanto, al contempo, incompreso “poke” di Facebook.

Il poke, infatti, inizialmente serviva per poter richiedere ad un utente non amico di dare una sbirciatina al proprio profilo per un arco di tempo pari ad una settimana ma durante l’evoluzione del social network il senso della funzionalità in questione è stato modificato divenendo, molto più semplicemente, un sistema mediante cui cercare di richiamare l’attenzione degli altri.

Con il lancio su App Store dell’app Facebook Poke le cose sembrano invece essere destinate a cambiare.

Facebook Poke, infatti, è una risorsa gratuita che va ad espandere le opzioni e le funzionalità del poke permettendo inoltre di inviare ai propri amici messaggi, immagini e video rendedo in tal modo l’azione ben più completa.

L’applicazione ripete quindi a grandi linee quelle che sono le funzionalità già disponibili in Facebook Messenger con l’aggiunta, appunto, della possibilità di inviare poke, di condividere che cosa si sta facendo e, soprattutto, di stabilire la scadenza di ogni messaggio inviato.

Tutti i messaggi inviati, infatti, si autodistruggeranno senza lasciare alcun atraccia dopo un determinato numero di secondi prestabiliti.

Le più recenti voci di corridoio suggeriscono inoltre che l’avviso audio di un poke è stato registrato dallo stesso Mark Zuckerberg che inizialmente avea salvato questo il suono per scherzo e che dopo alcune modifiche ha invece deciso di integrare il tono nell’applicazione.

Facebook Poke, appare opportuno sottolinearlo, è stata sviluppata in poco meno di due settimane traendo ispirazione della ben più famosa Snapchat che, tra le altre cose, si vociferava, sino a qualche settimana fa, che potesse essere acquista da Facebook.

Facebook Poke è al momento disponibile solo e soltanto per device iOS ma sicuramente nel corso delle prossime settimane verrà rilasciata anche per Android.

Photo Credits | App Store

Via | TechCrunch

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>