Facebook introduce la conferma di lettura per i post nei gruppi

di Redazione Commenta

Mark Zuckerberg ed il suo team hanno annunciato interessanti novità per quanto riguarda il più celebre dei social network al momento presenti sulla piazza: Facebook ha introdotto delle ricevute di lettura all’interno dei gruppi creati dai vari profili.

La nuova feature, volta a migliorare l’esperienza di condivisione tra i tantissimi utenti iscritti a Facebook, consentirà quindi di conoscere il numero esatto delle visualizzazioni di uno specifico post.

Oltre a permettere di conoscere il numero esatto di visualizzazioni d’ora in avanti sarà anche possibile sapere l’esatta identità di coloro che hanno visualizzato quel determinato aggiornamento in bacheca semplicemente cliccando sull’apposito segnale di spunta ad esso annesso.

Non soltanto sarà possibile conoscere il numero esatto di persone che hanno visualizzato quel dato post e, ancor più nello specifico, il nome degli utenti ma, per non far mancare proprio nulla, Facebook consentirà di visualizzare anche l’orario al quale quel dato messaggio è stato letto, il tutto semplicemente passandoci sopra con il cursore del mouse.

Quando poi tutti gli utenti appartenenti ad un dato gruppo leggono un dato post Facebook provvederà ad inserire la dicitura “visto da tutti”.

La nuova funzionalità introdotta, appare opportuno sottolinearlo, se da un lato va a configurarsi come particolarmente utile per chi gestisce un gruppo dall’altro, invece, potrebbe creare non pochi problemi ad un ampio numero di utenti.

Insomma, d’ora in avanti eventuali scuse relative alla non visualizzazione di un messaggio postato non saranno più ammesse.

Ovviamente, è opportuno sottolinearlo, trattandosi di una funzionalità introdotta da pochissimo, la conferma di lettura per i post nei gruppi potrebbe non essere ancora disponibile per tutti gli utenti.

Da notare inoltre che la nuova feature è stata rilasciata contestualmente all’introduzione, sempre avvenuta nel corso delle ultime ore, del calendario per gli eventi, un’altra interessantissima novità di cui qui su IoChatto abbiamo già avuto modo di parlarne.

Via | The Verge

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>