Facebook introduce la condivisione dei file per i gruppi

di Redazione 1

Interessanti novità in arrivo per tutti gli utenti iscritti a Facebook e, nello specifico, per tutti coloro che, per un motivo o per un altro, sono inseriti all’intero di gruppi presenti sul rinomato social network in blu.

Tra non molto, stando a quanto reso noto proprio nel corso delle ultime ore, sarà infatti disponibile una nuova funzionalità grazie alla quale ciascun utente potrà condividere i propri file direttamente all’intero dei gruppi.

La nuova funzionalità che, così come dichiarato da un portavoce del social network, è stata richiesta più e più volte a gran voce dall’ampio numero di iscritti a Facebook, non permetterà di condividere e di caricare file musicali o file eseguibili ma sarà possibile effettuare l’upload solo e soltanto di documenti, ebook, video ed immagini e varie altre categorie di file.

Ogni file, inoltre, dovrà avere una dimensione inferiore o pari a 25 MB ed in caso contrario non sarà possibile eseguirne l’upload ed il successivo processo di condivisione.

Onde evitare che vengano condivisi file protetti da copyright è molto probabile che Facebook provveda anche ad implementare appositi sistemi grazie ai quali ottenere eventuali segnalazioni analogamente a quanto applicato a pagine e profili.

La nuova feature verrà attivata durante le prossime settimane e considerando ciò che il team del social network in blu ha intenzione di offrire ai propri utenti si tratta, senza alcun dubbio, della risposta più diretta dello stesso all’ascesa dei servizi di cloud storage, come nel caso del ben noto Dropbox, che tanto stanno spopolando nell’ultimo periodo.

Tenendo conto di ciò Facebook, quindi, potrebbe dare non poco filo da torcere a quella che tra pochi giorni sarà anche la sua concorrenza potendo contare, in primis, sul fattore convenienza.

La nuova funzionalità che il team di Facebook introdurrà a breve va inoltre a configurarsi, con molta probabilità, come la più logica conseguenza dell’acquisizione di Drop.io avvenuta a novembre del 2010.

Via | Mashable

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>