Facebook, dipendenza da smartphone

di Redazione 2

Il fatto che Facebook venga utilizzato in maniera sempre maggiore non solo da desktop ma sopratutto da mobile oramai non è più una novità, così com’è stata possibile apprendere in svariate occasioni e così come auspicato da Zuckerberg in persona più di una volta.

Per poter comprendere al meglio il “fenomeno” è però possibile analizzare i risultati di un recente studio targato IDC e promosso dallo stesso team del social network in blu.

Lo studio fa riferimento soltanto al territorio americano ma è comunque molto interessante per poter comprendere l’evoluzione di Facebook da mobile e, sopratutto, l’integrazione del social network più celebre al mondo su smartphone e tablet degli utenti a stelle e strisce.

Dallo studio, infatti, si evince chiaramente che la maggior parte degli utenti in connettività mobile controllano il news feed in maniera abbastanza frequente al punto tale da andare a modificare il tempo libero passato in altra maniera, come ad esempio al cinema o in palestra.

L’analisi è stata condotta su 7.446 utenti iOS e Android aventi un età compresa fra i 18 e i 44 anni e dei quali il 70% utilizza la versione mobile di Facebook e il 61% tutti i giorni.

L’utilizzo di Facebook in versione mobile è quindi la terza attività più popolare su cellulare dopo il controllo della posta elettronica e la navigazione online.

Facendo una media, 188 milioni di possessori di smartphone spendono 32 minuti e 51 secondi al giorno su Facebook mentre impiegano 41,6 minuti durante il fine settimana e 19,5 minuti nei giorni feriali.

Le attività maggiormente eseguite su Facebook da mobile sono:

  • leggere il news feed (82%)
  • postare commenti (49%)
  • aggiornare lo status (38%)
  • visitare la timeline degli amici (37%)
  • spedire messaggi agli amici (33%)
  • utilizzare i social games (16%)
  • postare foto e video (15%)
  • comunicare in gruppi (12%)
  • scaricare e usare applicazioni (7%)

Le attività in questione vengono svolte nei più svariati momenti della giornata in percentuali che si avvicinano sempre di più al 50% del totale.

Unitamente ai dati in questione lo studio ha inoltre messo in evidenza il fatto che l’89% degli utenti aventi sempre un’età compresa nella fascia d’età tra i 18 e i 24 anni controlla il feed entro i primi 15 minuti dopo il risveglio al mattino.

Via | AllFacebook

Commenti (2)

  1. Sono stato molto contento di aver trovato questo sito. Voglio dire grazie per il vostro tempo per questa lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho già salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

  2. My personal rather long internet glimpse up has at typically the expire of the working day been compensated with nice insight to talk concerning with my family and even friends.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>