Facebook ha aggiunto nuove funzione a Slingshot

di Redazione Commenta

A più di un mese dal lancio ufficiale di Slingshot il team di Facebook ha annunciato la disponibilità di un aggiornamento per la sua app in salsa Snapchat che porta con sé un’interessante novità.

Con l’ultimo aggiornamento di Slingshot è stata infatti introdotta la possibilità di creare una reazione a catena dei messaggi andando ad evitare in tal modo il meccanismo del reply-to-unlock su cui si basa il funzionamento dell’intera app.

Nel dettaglio, Slingshot consente la visualizzazione di un messaggio solo se l’utente invia una risposta, che si tratti di foto, video o testo poco importa. A seconda delle circostanze e delle esigenze è dunque possibile inviare una reazione o eliminare lo shot mediante un semplice swipe. In tal modo, però, termina lo scambio poiché occorre sbloccare il nuovo messaggio ricevuto. Con l’ultimo aggiornamento di Slingshot tale problema viene risolto.

Dopo aver installato l’ultima versione di Slingshot gli utenti hanno infatti la possibilità di sfruttare la feature denominata reactions-to-reactions grazie alla quale si può avviare una normale conversazione senza unlock.

Ad esempio se Marco invia a Davide la foto di un negozio di elettronica Davide ha la possibilità di rispondere in maniera immediata inviando il testo “Che negozio è questo?”. Marco a questo punto può rispondere immediatamente inviato la foto dell’insegna del negozio andando dunque a creare un thread di messaggi correlati per i quali non è necessario sbloccare gli shot.

Unitamente alla feature che consente di creare reazioni a catena la nuova versione di Slingshot introduce un sistema più semplice per invitare gli amici di Facebook e i contatti presenti nella rubrica dello smartphone ad utilizzare l’app ed un sistema semplificato per la ricerca degli amici grazie all’introduzione della sezione My People.

Via | TechCrunch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>