WhatsApp abbassa il limite dei video per gli stati a 15 secondi: misura anti Coronavirus

di Gio Tuzzi Commenta

Bisogna evitare l'intasamento dei server, come emerge da una prima contromisura da parte dello staff WhatsApp

In seguito allo scoppio dell’epidemia di COVID-19, c’è stata un’impennata nell’uso di WhatsApp in tutta l’India per aiutare le persone a rimanere in contatto mentre praticano l’allontanamento sociale. Ora è diffusa la notizia che WhatsApp ha implementato una nuova funzionalità per l’India al fine di ridurre il limite dello stato del video da 30 secondi a 15 secondi nell’ambito di un’iniziativa per ridurre il traffico sulle infrastrutture del server.

WhatsApp

WhatsApp ed il limite ai video per gli stati

Un tweet di WABetaInfo ha rivelato che WhatsApp ha imposto una sorta di paletto sul limite di tempo per i video pubblicati nella sezione “Stato” dell’app di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook . Secondo il tweet di WABetaInfo, non è più possibile inviare video allo stato di WhatsApp se sono più lunghi di 16 secondi. Da questo momento, saranno consentiti solo video della durata di 15 secondi. Questo sta accadendo in India ed è probabilmente un’iniziativa per ridurre il traffico sulle infrastrutture dei server che verrà estesa nel corso delle prossime settimane anche in altri Paesi. Italia inclusa, come si può facilmente immaginare. Stando anche a quanto riportato da una fonte come Geekissimo di recente.

Sebbene sia presente un limite alla durata dei video da caricare nella sezione Stato di WhatApp, non esiste un limite al numero di video che un utente può caricare al momento. Intendiamoci, non abbiamo ancora ricevuto un annuncio ufficiale sul limite del video sullo stato di WhatsApp, ma collegando più filmati è come se in qualche modo venisse meno il limite che è trapelato di recente per l’India.

In questi tempi incerti, la comunicazione tra persone è fondamentale. Proprio per questa ragione, WhatsApp ha quasi raddoppiato la capacità del server e continua a ad assicurare importanti standard di affidabilità mentre le persone effettuano più chiamate vocali e video in tutto il mondo. Oltre a questo, WhatsApp ha anche introdotto un hub informativo con suggerimenti su come operatori sanitari, educatori e aziende locali possono rimanere in contatto con questa app di messaggistica istantanea. Ha inoltre donato $ 1 milione all’International Fact-Checking Network (IFCN) per espandere la presenza di verificatori di fatti locali su WhatsApp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>