Il Social Sharing spinge i consumatori a comprare?

di Redazione Commenta

 

Quanto i social network possono aiutare un’azienda nell’incrementare i proprio guadagni? Pochi sanno che il mondo del Web è fondamentale ad oggi per poter fare branding. È ovvio che bisogna conoscere le principali linee guida per la gestione dei social network e per influenzare il pubblico dei consumatori indirizzandolo verso il proprio prodotto e/o servizio.

 

 

Prendiamo inizialmente il caso di Facebook. Sicuramente il social network di Mark Zuckerberg, se utilizzato con intelligenza, può aiutare e influenzare i consumatori a comprare determinati prodotti. Ad approfondire questo argomento ci ha pensato Sociable Labs  una compagnia che aiuta i negozi online ad aumentare traffico attraverso i social network. Infatti, analizzando un campione di 1088 shopper on line si è dimostrato come il social sharing su Facebook possa essere più influente rispetto a Google e al suo motore di ricerca. Infatti, il 62% degli utenti che sono stati intervistati hanno dichiarato di aver letto dei commenti dai propri amici prima di acquistare un prodotto che gli interessava. La condivisione di notizie che avviene attraverso il social network spinge i consumatori all’azione. Infatti, visualizzando un commento da parte dei propri amici la maggior parte delle persone clicca su quel link finendo sul sito del negozio o dell’azienda che vende quel determinato prodotto.

 

 

Il 75% visualizza soltanto il sito, mentre il 53% ha dichiarato di aver addirittura acquistato. Google e Facebook, come si può notare dal grafico, hanno lo stesso raggio d’azione riuscendo ad avere effetto sui consumatori. Altra caratteristica del social sharing è quella di poter creare attraverso di esso un circolo virtuoso costituito da sharing e da purchasing. Infatti, chi acquista un prodotto trovando la notizia attraverso Facebook molto probabilmente tenderà a condividere quella notizia dando consigli e informando i propri amici. Nel momento in cui ci rendiamo conto che i nostri amici hanno acquistato e veniamo messi a conoscenza della notizia siamo spinti fortemente all’acquisto, perché la nostra motivazione viene alimentata dal social proofing e dagli stessi amici che ci spiegano perché hanno acquistato.

Foto Credits by SocialLabs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>