Sfida accettata su Facebook, alcuni retroscena

di Gio Tuzzi Commenta

Sfida accettata su Facebook, alcuni retroscena su una catena di Sant'Antonio nata per rafforzare la battaglia contro il cancro. Ecco cosa sappiamo

Nuova catena in corso su Facebook, dove sta andando in scena il giochino di “Sfida accettata”. Si tratta a tutti gli effetti di una catena di Sant’Antonio che consiste nella pubblicazione di una vecchia foto per rafforzare (in uno strano modo) la battaglia contro il cancro.

Per spiegare al meglio l’origine di questa catena, possiamo prendere in esame qui di seguito quanto annunciato dall’autore del post iniziale attraverso un messaggio condiviso su Facebook in India:

“Dato che hai messo “Mi piace alla mia foto”, ora devi postarne una in bianco e nero, scrivendo “Sfida accettata”. Riempiamo Facebook di foto in bianco e nero per mostrare il nostro supporto alla battaglia contro il cancro. È questa la sfida. Quando i tuoi amici metteranno “Mi piace” al tuo post, invia loro questo messaggio”.

Importante però prendere in esame anche l’altro verso della medaglia, con un post pubblicato sempre su Facebook da una donna di 36 anni e madre di due bambini malati:

“Tutta questa “campagna” va contro quelli che hanno un tumore. Non li aiuta, non hanno bisogno di selfie. Qualcuno ha deciso di iniziare una campagna virale su Facebook che non serve a ottenere un bel niente. Stanno usando il cancro solo per il gusto di far diventare virale qualcosa. Fermatevi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>