Facebook introduce ufficialmente le Reactions

di Redazione Commenta

Facebook ha dato il via al rollout delle Reactions. Adesso gli utenti possono esprimere con maggiore precisione il loro stato d’animo.

Dopo la notizia, diffusa online nelle scorse settimane, secondo cui Mark Zuckerberg avrebbe provveduto ad introdurre su Facebook un’alternativa al classico Like rendendo disponibili le Reactions, nelle ultime ore la cosa è stata confermata in via ufficiale.

Sul social network numero uno al mondo è stato infatti avviato il rollout su larga scala della novità. Trattasi sostanzialmente di un’estensione del pulsante Mi piace che permette agli iscritti di esprimere con maggiore precisione il loro stato d’animo mediante apposite emticon.

Per cominciare ad utilizzare le Reactions è sufficiente portare il cursore del mouse in corrispondenza del classico pulsante Mi piace o, qualora venga utilizzata l’app per smartphone e tablet, premere e tenere premuto su quest’ultimo. Successivamente apparirà un riquadro contenente le “reazioni”.

Facebook ha deciso di implementare sei diverse “reazioni”: il “Mi Piace” classico (icona con pollice verso l’alto), “Love” (icona a forma di cuore), “Ahah” (faccina che ride), “Wow” (faccina sbalordita), “Sigh” (faccina triste) e “Grr” (faccina arrabbiata). La scelta delle emoticon è stata soppesata con estrema attenzione e le opzioni scelte rappresentano stati d’animo universalmente riconosciuti e, dunque, facilmente riconoscibili.

La nuova opzione è valida tanto sugli status degli altri utenti, quanto sugli update delle pagine. Sotto ad ogni post condiviso vengono poi mostrati il numero esatto di reazioni suddivise per ogni tipologia. Per quanto concerne invece i commenti per il momento continua a permanere il Mi piace tradizionale.

In attesa di un riscontro da parte dell’intera community appare ben evidente come con l’introduzione di tale nuova fearure Mark Zuckerberg consideri ben più maturo il suo social network portandolo ad un grado di sofisticazione maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>