Facebook lancia una app per creare e condividere film e video?

di Redazione Commenta

Spread the love

Sembra proprio che Facebook abbia in progetto di lanciare una Movie Maker App, cioè un’applicazione per creare e condividere filmati online con gli amici direttamente nella Timeline. E tutto sembra partire dal misterioso dominio timelinemoviemaker.com.

Negli ultimi giorni si è registrata un’impennata nella registrazione di domini contenenti la parola “Timeline”, il nome con cui Facebook ha battezzato la sua nuova creatura, da noi meglio nota come “Diario”. Ma il vero e proprio mistero (ora svelato) gira attorno a tutta una serie di indirizzi web nati sulla base di “timelinemoviemaker”.

Il primo sospetto è che questi domini fossero stati acquistati in gran segreto dalla società Timelines, già detentrice del copyright su tale termine e ora in causa contro Facebook per violazione del marchio. Ma senza tralasciare un’altra possibilità, che vede dietro tutto questo proprio il social network di Mark Zuckerberg.

Gli URL Timelinemoviemaker.com, Timelinemoviemaker.net, e Timelinemoviemaker.org solo stati acquistati in gran segreto dalla società MarkMonitor, azienda leader nella registrazione e protezione di brand e domini. E indovinate chi è il più grosso cliente di MarkMonitor? Facebook, naturalmente.

L’azienda non ha fatto dichiarazioni, però da ieri il dominio Timelinemoviemaker.com e derivati indirizzano tutti a http://www.facebook.com/about/timeline. E questo mette da parte ogni dubbio.

Però resta aperta la domanda sullo scopo di aprire un dominio come “timelinemoviemaker”. L’ipotesi più probabile è che il social network stia per lanciare una nuova app per il montaggio video simile a Windows Movie Maker, ma online e integrata nella Timeline. Sarà vero? Staremo a vedere.

Via | Fusible.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>