If I Die: Facebook e le sue stranezze

di Redazione 1

 

 

Ciò di cui vi parleremo oggi vi sembrerà molto strano. Potrete iniziare a capire tutto collegandovi direttamente al sito di “If I die” da questo indirizzo. Ad alcuni sembrerà una trovata stranissima e poco carina, ad altri potrebbe sembrare fin troppo sensata e previdente. Avete mai pensato di morire? In pratica, If I die è un’applicazione che permette agli utenti di poter lasciare un ultimo messaggio ai propri cari prima di….morire. Avete capito bene.

 

Di morire. È una sorta di mini-testamento on-line quello di cui parla If I Die. Niente di strano fin qui. Ma per gli scaramantici non sarà niente di piacevole. Dal sito ufficiale potrete capire come scaricare l’applicazione, conoscere la pagina di Twitter, il kit della Stampa con tutti gli articoli e tutto ciò che è stato detto sull’applicazione. La domanda che vi si presenta nel sito è: in caso di morte cosa succederebbe al vostro profilo Facebook? Gli utenti dovranno seguire dei semplici passi. Prima di tutto bisognerà installare l’applicazione su Facebook. Poi sarà necessario registrare un video con la vostra webcam o un testo con le “ultime parole” che si vogliono dire ai propri cari. Addirittura, ci sarà la possibilità per gli utenti di decidere a chi dirlo. E poi…basta. L’esito lo si conosce già. È proprio vero che la vita è imprevedibile, però, per alcuni l’applicazione può sembrare di poco gusto.

 

 

Dire cose importanti ai propri cari, amarli e far sentire loro il proprio affetto dovrebbe essere fatto ogni giorno e non solo in occasione di una futura scomparsa. Forse è meglio pensare alla vita e a come la si conduce, piuttosto che alla fine eterna. In ogni caso potrete capire qualcosa in più visionando il sito dell’applicazione If I Die da YouTube a questo indirizzo. E voi cosa ne pensate, lo userete o siete troppo scaramantici?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>