Twitter compra il dominio Re-Tweet.com

di Redazione Commenta

Negli ultimi tempi la strategia di marketing di Twitter sta diventando sempre più aggressiva, soprattutto quando si tratta di difendere il proprio nome, anzi il proprio marchio. E secondo i bene informati, l’acquisto del dominio Re-Tweet.com rientra nell’ottica della Brand Protection Strategy messa a punto dall’azienda. La cosa buffa è che fino a qualche mese fa, nessuno sembrava interessato a questo dominio, nemmeno il social network di San Francisco.

Il dominio re-tweet.com ha cambiato diversi proprietari negli ultimi mesi, e l’ultimo in ordine di tempo pare sia stato un certo David Quinlan, che a marzo ha comprato il dominio a un’asta pubblica per la modica cifra di 150 dollari. A questo punto è logico chiedersi il perché di questo improvviso interesse attorno a un dominio di cui, fino a qualche mese fa, tutti ignoravano l’esistenza.

Il sospetto è che Twitter voglia depositare una domanda di registrazione marchio per il termine “re-tweet”, parola che indica una condivisione di informazioni su Twitter ed è diventata un modo di dire molto comune fra gli utenti. ma lo staff di Twitter, almeno per il momento, ha smentito questo genere di speculazioni.

Il proprietario di re-tweet.com ci ha contattato e ci ha proposto di acquistare il dominio, e questo fa parte della nostra strategia di protezione del marchio Twtter.

Al momento Re-Tweet.com punta su una parked page senza contenuti rilevanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>