Come gli adolescenti utilizzano i social network

di Francesco Russo Commenta

 

I vostri genitori vi vietano di usare i social network? Il rischio per le violazioni della privacy dei giovani adolescenti è molto forte. Infatti, molti genitori cercano di censurare e di mettere delle regole per l’uso cosciente dei social network da parte dei propri figli. Ci sono stati casi di scomparse di giovani adolescenti che vengono adescati su Internet oppure che si accordano con altri adolescenti per scappare di casa.

 

È importante che i giovani capiscano il valore dei social network e non si mettano effettivamente a raccontare tutti i propri fatti a degli sconosciuti. Molto spesso si risponde male ai genitori, non si parla in famiglia e si litiga, mentre con un perfetto sconosciuto, dietro lo schermo di un pc, si racconta tutto di sé. Inutile dire che è effettivamente un comportamento sbagliato che va regolato. È per questo che non serve a niente vietare del tutto. Secondo gli esperti, infatti, se si decide di vietare ai propri figli di avere un account Facebook, costoro troveranno altre strade.

 

 

Allora cominceranno a pubblicare foto via Instagram, con iMessage, con Tweegram o Versagram. Il fatto è che ci sono un sacco di applicazioni nuove e gratuite che possono essere scaricate in pochi secondi e consentono di pubblicare ciò che si vuole. Infatti, secondo un’indagine di eMarketer, circa il 15% degli adolescenti (che non supera gli 11 anni) ha uno smartphone di ultima generazione che gli permette di condividere e inviare ciò che vuole in ogni momento. Purtroppo, molti ragazzi al di sotto dei 13 anni (età minima per poter iscriversi ai social network) aggirano le regole e si creano dei profili falsi mentendo sulla propria data di nascita. Gli psicologi consigliano di parlare con i propri ragazzi, di coltivare un dialogo per poter capire se si trovano nei guai piuttosto che vietargli di fare una cosa.

Foto Credits| English106 su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>