Facebook è morto e sepolto per gli adolescenti in Europa

di Redazione Commenta

Pur venendo identificato da anni come il social network per eccellenza Facebook a quanto pare ha stancato i più giovani.

Ad aver messo in risalto la cosa è stato un recente studio condotto su un campione di ragazzi europei aventi un’età compresa tra i 16 e i 18 anni. Lo studio ha evidenziato, appunto, come i giovani trovino Facebook sempre meno interessante e come tendano a mantenere i loro profili solo ed esclusivamente per restare in contatto con i parenti, per così dire, più anziani.

Il Professor Daniel Miller dell’University College di Londra che ha partecipato alla ricerca afferma, a tal proposito, che alcuni ragazzi provano addirittura imbarazzo nell’associare il proprio nome a Facebook.

Quest’anno ha segnato probabilmente l’inizio del declino del più pervasivo dei social network; i giovani si allontanano in massa verso altri social network, lasciandolo ai loro genitori.

A tale dato va poi sommato il fatto che Facebook è stato visto dai genitori come un buon modo mediante cui poter controllare i propri figli spingendo dunque i giovani ad allontanarsi dal social network di Zuckerberg preferendolo a social meno noti o sistemi di comunicazione che risultano meno pratici per le madri e peri padri come nel caso di WhatsApp, Snapchat e Twitter. Tra i teenager, infatti, la tendenza è quella di usare WhatsApp con i conoscenti e Snapchat e Twitter con gli amici intimi.

Il momento in cui un giovane lascia Facebook è quello temuto quando la mamma ti manda la richiesta di amicizia.

I giovani, comunque, riconoscono che Facebook è utile per alcuni servizi come ad esempio la gestione degli album fotografici e la disponibilità di validi strumenti per organizzare feste e per osservare le relazioni tra le persone ma nonostante ciò il social network lanciato da Mark Zuckerberg sembra essere oramai morto e sepolto per i ragazzi del Vecchio continente.

[Photo Credits | Flickr]

Via | Digital Trends

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>