WhatsApp per iPhone si aggiorna ed introduce diverse novità

di Redazione Commenta

Da alcune ore a questa parte su App Store è stato reso disponibile l’aggiornamento alla nuova versione, quella siglata come 2.10.1, di WhatsApp, la celebre app di instant messaging grazie alla quale chiacchierare con i propri contatti in rubrica sfruttando una connessione ad internet.

Si tratta di un aggiornamento molto importante e del quale se ne era già parlato settimane fa quando, appunto, alcuni utenti avevano iniziato a testarne la versione beta.

Così come già reso noto la nuova versione di WhatsApp porta con sé alcune novità richieste a gran voce dall’utenza ed introduce, anche su iPhone, gli abbonamenti.

Con la nuova versione è finalmente possibile inviare una selezione multipla di foto ed è poi è stata introdotta la possibilità di salvare tutte le conversazioni effettuate direttamente su iCloud.

Di seguito il changelog ufficiale.

  • Interfaccia multi invio: permette invio di selezione multipla di foto.
  • Supporto dello schema ULR per app di terze parti (vedi il nostro blog per maggiori informazioni).
  • Backup e ripristino della cronologia chat tramite Cloud: WhatsApp > Impostazioni > Impostazioni chat > Backup della Chat.

Con il rilascio della nuova versione WhatsApp su iPhone è adesso scaricabarile in modo totalmente gratuito da App Store ma… attenzione: d’ora in avanti per potersi servire dell’app sarà necessario pagare un canone di utilizzo annuale.

Trattasi naturalmente di cifre abbastanza contenute. D’ora in vanti, infatti, si dovrà pagare 0,89 € per un anno, 2,40 € per tre anni o 3,34 € per cinque anni.

Tutti coloro che avevano già effettuato il download di WhatsApp prima dell’aggiornamento potranno continuare ad utilizzare l’app senza pagare alcun abbonamento.

È possibile controllare lo stato del proprio abbonamento facendo tap sulla voce Impostazioni di WhatsApp, selezionando la voce Account e poi quella Info Pagamento.

Da notare che l’aggiornamento dell’app è stato reso disponibile soltanto per iPhone e che su Android e sulle altre piattaforme mobile il team di WhatsApp aveva già scelto di introdurre la modalità abbonamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>