Twitter introduce il protocollo DMARC per ridurre spam e phishing

di Redazione Commenta

Quello fatto, proprio nel corso delle ultime ore, dal team alle spalle di Twiter è senza alcun dubbio un annuncio di notevole importanza per la cinguettante piattaforma di microbloging e, sopratutto, per la sicurezza dei suoi utenti.

I vertici di Twitter, infatti, hanno fatto sapere di aver introdotto lo standard DMARC (Domain-based Message Authentication Reporting & Conformance) per quanto concerne i messaggi di posta elettronica ricevuti dal dominio di twitter.com.

Trattasti, nello specifico, di un protocollo di sicurezza che è in grado di contrastare spam e phishing e, di conseguenza, di ridurne notevolmente la portata.

DMARC, infatti, è basato su protocolli di autenticazione che permettono di bloccare i messaggi di posta elettronica provenienti da domini farlocchi e che potrebbero quindi rivelarsi dannosi per l’utente, specie per quello meno accorto.

Spesso, infatti, si è sentito parlare di utenti ai quali sono state rubate le credenziali d’accesso a Twitter poiché invitati tramite messaggi di posta elettronica, apparentemente spediti dallo staff del social network ma in effetti inviate da malintenzionati, a modificarle.

Con lo standard in questione, invece, sarà possibile ridurre notevolmente l’incidenza di questa e di svariate situazioni analoghe.

Quindi, a partire da questo momento tutti gli iscritti al cinguettante servizio di microbloging hanno a propria disposizione un nuovo ed utile strumento per la sicurezza per quanto riguarda le email ricevute da twitter.com evitando dunque di andare incontro a potenziali e spiacevoli truffe online.

Lo standard, così come sottolineato dagli stessi vertici di Twitter, è stato già adottato dai principali provider di posta elettronica, quali AOL, Gmail, Outlook.com e Yahoo! Mail.

Da notare che proprio negli ultimi giorni su Twitter sono stati hackerati i profili ufficili di Burger King e di Jeep ragion per l’introduzione del nuovo protocollo di autenticazione potrebbe andarsi a configurare come una mossa fatta proprio in conseguenza del verificarsi di tali situazioni

Via | TechCrunch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>