Twitter: la percentuale maggiore dei profitti proviene dal mobile advertising

di Redazione Commenta

A partire dal mese di aprile dell’anno corrente Twitter, il servizio di microblogging numero uno al mondo, ha ampliato enormemente la sua piattaforma pubblicitaria portando anche sui device mobile iOS, Android e BlackBerry i cosiddetti Promoted Tweet mediante cui, appunto, gli inserzionisti hanno la possibilità di promuovere i loro prodotti anche direttamente in mobilità, su smartphone e su tablet.

A tal proposito, proprio nel corso delle ultime ore, Twitter ha fatto sapere che la percentuale maggiore dei profitti proviene dal mobile advertising il che sta quindi a significare che gli utenti che sono soliti servirsi del noto servizio di microblogging da smartphone e tablet sono decisamente più propensi, rispetto a quelli che generalmente sfruttando la versione desktop dello stesso, a cliccare sui link sponsorizzati.

Si tratta di un dato di particolare rilevanza che va a mettere in risalto come Twitter, a differenza dei concorrenti Facebook e Google+, sia riuscito a ricavare ingenti profitti dal mercato mobile, il tutto in meno di tre mesi,

L’esempio più evidente del gran successo del mobile advertising è dimostrato dai risultati particolarmente positivi di una campagna di marketing avviata dalla catena di ristoranti P.F. Chang, in occasione del Capodanno cinese.

L’azienda in questione ha speso circa 25 mila dollari per una serie di tweet pubblicitari con i quali veniva offerto un pranzo in regalo agli utenti e solo nei primi quattro giorni P.F. Chang ha ricevuto oltre un milione di click, il 70% dei quali provenienti da dispositivi mobile.

A detta di Twitter un business di questo tipo risulta perfettamente funzionante poiché un’azienda può convertire un tweet in un messaggio pubblicitario in maniera semplicissima e, sopratutto, impiegando il minor tempo possibile, in particolare se si considera il fatto che il formato risulta identico a quello presente sul desktop e che gli inserzionisti sono disposti a pagare la medesima somma indipendentemente da quella che è la piattaforma in uso.

Twitter, comunque, non ha comunicato quale sia stata la somma guadagnata mediante i Promotd Tweets ma secondo eMarketer i profitti dovrebbero raggiungere i 260 milioni di dollari entro la fine dell’anno corrente.

Via | The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>