Nielsen e Twitter, accordo per gli ascolti TV

di Redazione 1

Spread the love

Da due anni circa la maggior parte delle trasmissioni televisive, sia quelle di maggior successo sia quelle meno apprezzate dalla massa, vengono seguite su Twitter con appositi hashtag.

In tal modo viene quindi offerta la possibilità di seguire in tempo reale ed andando ben oltre gli studi e lo schermo televisivo le notizie ed i commenti inerenti specifiche trasmissioni amplificandone, di conseguenza, l’appeal.

Sono probabilmente queste le ragioni che hanno convinto Nielsen, la storica società a stelle e strisce impegnata nel fare pubblicità e nell’eseguire analisi di mercato, a stringere un accordo con Twitter.

In base al patto stretto con il celebre servizio di microblogging d’ora in avanti Nielesn lavorerà unitamente a Twitter alla nuova metrica mediante cui valutare la reazione degli inserzionisi e le potenzialità di marketing facenti riferimento alle conversazioni sulle trasmissioni televisive.

La nuova metrica verrà impiegata a partire dall’autunno del prossimo anno in concomitanza dell’inaugurazione della nuova stagione televisiva.

Per far ciò saranno necessario, molto probabilmente, strumenti di analisi non solo numerica ma anche semantica.

In tal senso la recente acquisizione di SocialGuide messa a segno da Nielsen potrà rivelarsi molto utile.

SocialGuide, infatti, è una società che attualmente cattura l’attività TV-Twitter per tutta la programmazione degli Stati Uniti attraverso 234 canali, sia in inglese sia in spagnolo, e oltre 36 mila programmi e grazie ad un sofisticato processo di classificazione considera il numero dei tweet unici associati ad una specifica trasmissione televisiva.

La nuova metrica, quindi, sarà effettivamente in grado di cambiare la televisione americana ma se sortirà lo stesso effetto anche su Twitter al momento non è ancora possibile saperlo.

Considerando il fatto che gli utenti sapranno di essere “osservati” potrebbero modificare i propri comportamenti sino a stravolgere lo scopo stesso dell’osservazione.

Twitter, quindi, dovrà fare attenzione nella gestione della piattaforma in modo tale che le conversazioni, nonostante l’accordo stretto, continuino a poter essere libere.

Photo Credits | Neowin

Via | Neowin

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>