Facebook sarà per sempre gratis

di Redazione Commenta

Una delle voci false che si diffondono ogni tanto su internet riguarda la notizia di presunti abbonamenti necessari per i software o i siti web sociali più in voga del momento. Basti pensare a quando qualche anno fa venne distribuita una e-mail la quale annunciava che MSN sarebbe presto diventato a pagamento, salvo il compimento di procedure particolari per evitare la nuova versione del programma.

Ora che Facebook è di gran lunga il punto di riferimento per tutti gli internauti vogliosi di socializzare un po’ con gli amici ed il mondo direttamente dal PC, è inevitabili che voci di questo genere lo coinvolgano direttamente ed ecco che appunto negli ultimi giorni erano trapelati rumor secondo i quali il social network sarebbe presto diventato a pagamento.

Adesso l’arma in mano a chi vuole diffondere il panico non è certo l’email ma un semplice aggiornamento di stato. Possiamo fare qualche esempio con i migliaia di presunti annunci da condividere per evitare di rientrare tra gli utenti che avrebbero dovuto pagare un abbonamento: insomma tutte cose e avvisi a cui i fan del social network sono sopravvissuti senza sborsare un centesimo.

Ma in qualche modo bisognava chiudere per sempre questa brutta abitudine. E quindi ci ha pensato la stessa società di Facebook a mettere a tacere, si spera una volta per tutte, le voci su una presunta ristrutturazione con canoni di abbonamento del servizio con poche ma eloquenti parole sull’account ufficiale: “Ci sono delle voci su internet che hanno catturato la nostra attenzione. Non abbiamo in mente alcun progetto per far pagare Facebook. È e sarà sempre gratis“.

Insomma, nessun pericolo in questo senso. Dopotutto Facebook è arrivato dove si trova in questo momento grazie soprattutto al supporto degli utenti, che ad oggi sono più di 700 milioni in tutto il mondo attivi ogni giorno, i quali hanno portato un mini-sistema di comunicazione dell’Università di Harvard a diventare uno dei sistemi di comunicazione più diffusi al mondo. E Mark Zuckerberg non è mica un fesso.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>