Facebook Messenger, per chattare è sufficiente il nome

di Martina Commenta

Facebook ha deciso di rendere ancora più facile contattare qualcuno attraverso Messenger, Infatti, d’ora in avanti quando qualcuno contatterà un utente mediante la celebre piattaforma di comunicazione del social network e questa persona non è un amico ma neppure un amico di un amico il messaggio verrà evidenziato come “message request” che gli utenti potranno poi decidere di accettare oppure di ignorare.

Da notare che in precedenza tutti i messaggi di questo tipo venivano archiviati in una cartella contrassegnata dal nome Altro accanto alla casella di posta. Tale cartella veniva però spesso dimenticata dagli utenti perché presente solamente sulla declinazione desktop del social network. Per ricevere correttamente questi messaggi e visualizzarli nella casella di posta gli utenti dovevano prima stringere amicizia con i mittenti.

Con la novità da poco annunciata Facebook punta invece a rendere ancora più facile la comunicazione tra gli utenti e che risulta particolarmente utile per evitare ogni volta di dover stringere amicizie non desiderate.

Naturalmente, un sistema simile potrebbe portare ad un seccante fenomeno di spam interno ma al riguardo Facebook assicura che vigilerà per evitare che queste situazioni possano accadere.

Trattasi probabilmente di una funzionalità pensata più che per gli utenti comuni per le aziende. Adesso tutte le società che offrono, per esempio, assistenza all’interno del social network, potranno contattare direttamente gli utenti attraverso Messenger senza dover prima stringere amicizia con loro.

Ad ogni modo Facebook si dimostra ancora una volta molto attivo nel voler offrire agli utenti un’esperienza d’uso sempre più efficace all’interno del social network facilitando il raggiungimento di uno dei suoi principali obiettivi che è appunto quello di collegare l’intero globo terrestre.

Via | The Next Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>