Cruciale la beta WhatsApp 2.20.46: tante novità per il pubblico Android

di Gio Tuzzi Commenta

Stanno arrivando molte novità importanti per l'app, secondo quanto raccolto oggi 23 dicembre

Appare estremamente importante e delicata la beta WhatsApp di cui vogliamo parlarvi oggi, secondo le informazioni attualmente disponibili per coloro che si ritrovano con uno smartphone Android. La beta 2.20.46, infatti, introduce almeno quattro novità di un certo peso, che proveremo ad analizzare in modo più approfondito nell’ambito di questo report, senza risparmiare qualche precisazione importante per tutti coloro che si stanno ponendo domande sulla modalità scura.

WhatsApp

WhatsApp ed il dilemma sulla modalità scura

Partiamo proprio da quest’ultimo punto, in quanto la nuova funzione Dark Theme non risulta ancora disponibile per tutti. Il motivo? Stando alle informazioni disponibili in questa fase, pare che WhatsApp stia lavorando su questa funzione negli ultimi aggiornamenti rilasciati al pubblico, ma non per tutti i device attualmente in circolazione. Il motivo? Come si può facilmente percepire, è chiaro l’intento di garantire la migliore esperienza senza errori per coloro che si ritrovano con un dispositivo Android.

Al contempo, WhatsApp sta continuando ad aggiungere nuove funzionalità per gli stessi utenti. Cerchiamo dunque di individuare la ragion d’essere di questa nuova beta 2.20.46 di Android, a prescindere dai diversi discorsi che si possono fare sul fronte Dark Theme:

– Le nuove impostazioni sulla privacy ti consentono di controllare chi può aggiungerti ai gruppi. Vai su Impostazioni> Account> Privacy> Gruppi per iniziare.
– Aggiunta una chiamata in attesa di supporto in modo da poter scegliere di accettare una chiamata WhatsApp in arrivo mentre si è già in un’altra chiamata.
– Ora puoi richiedere un’impronta digitale per sbloccare WhatsApp. Toccare Impostazioni> Account> Privacy > Blocco impronte digitali e abilitare Sblocca con impronta digitale.
– Risolto un problema che causava un rapido esaurimento della batteria su alcuni dispositivi

Insomma, come spesso e volentieri accade in questi casi, nulla è stato lasciato al caso per coloro che si ritrovano ad utilizzare questo servizio, a testimonianza del fatto che con ogni probabilità andremo a vivere un 2020 ricco di novità per tutti coloro che sono interessati all’evoluzione naturale di WhatsApp. Del resto, tutte le informazioni raccolte fino a questo momento ci dicono che gli sviluppatori stiano lavorando senza sosta per assicurare al pubblico Android tutte le funzioni promesse in questi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>