Anonymous smentisce l’attacco a Facebook

di Redazione Commenta

Alcuni giorni addietro, così come reso noto anche qui su IoChatto, erano iniziate a circolare insistenti voci circa l’intenzione da parte di Anonymous, il gruppo di attivisti anonimi, di attaccare Facebook domani, 28 Gennaio, intorno alla mezzanotte.

L’attacco era stato annunciato mediante la creazione e la diffusione di un apposito video uploadato su YouTube in cui Anonymous chiedeva l’aiuto degli utenti per attaccare il ben noto social network in blu invitandoli a collaborare in massa per mandare in black-out quello che, ad oggi, va a configurarsi come uno tra i servizi web maggiormente visitati dall’intera popolazione globale.

La tensione è poi iniziata a salire quando due giorni fa il social network è stato soggetto, appunto, ad un black-out della durata di circa 5-10 minuti ma, a quanto parte, in questo caso non vi è lo zampino di Anonymous.

Nelle ultime ore gli hackers di Anonymous hanno poi fatto sapere mediante il proprio account Twitter che attaccare Facebook non è un loro obiettivo e che pertanto da parte degli attivisti anonimi non vi sarà nessun “tiro mancino” nei confronti del tanto amato social network.

Il video diffuso su YouTube, quindi, altro non è che una bufala, nonostante sia estremamente verosimile per l’utilizzo delle stesse immagini, musica e voce metallica impiegati, così come di consueto, da Anonymous.

Il video in questione è stato inoltre rimosso da YouTube (aprendo l’url ad esso relativa e tentato di avviare il video verrà restituito un apposito messaggio informativo facente riferimento alla rimozione del contenuto in questione per un reclamo di violazione).

L’atacco a Facebook, smentita a parte, appare comunque abbastanza improbabile se si considera anche il fatto che Mark Zuckerberg, al pari del gruppo Anonymous, ad oggi si sta battendo attivamente contro i decreti SOPA e PIPA per la libertà di informazione su internet.

Photo Credits | Flickr

Via | All Facebook

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>