Amici su Anobii, più social che mai

di Redazione Commenta

Anobii, la rete sociale dedicata agli amanti della lettura, va verso una più determinata rotta per la condivisione.

Spread the love

Anobii, la rete sociale dedicata agli amanti della lettura, va verso una più determinata rotta per la condivisione. Oltre a permettere di catalogare libri e condividerli con i propri “vicini di libreria“, infatti, Anobii ha fatto, qualche mese fa, un ulteriore passo social con l’applicazione che lo collega a Facebook e Twitter. Da quel momento era stato possibile veder scorrere gli aggiornamenti relativi alla propria libreria virtuale direttamente nel feed dei due maggiori social network.

Ma è di pochi giorni fa la novità che ha permesso ad Anobii di estendere ulteriormente il proprio lato social.

Sul menu principale in alto, infatti, da qualche tempo è presente anche il pulsante “Amici”, oltre a quello che riguarda i Gruppi e i Vicini. Inutile dire che si non tratta solo dei propri amici su Facebook, che è possibile seguire direttamente sul sito di Anobii in tutte le loro attività.

Il collegamento diretto è stato integrato in modo che ogni utente abbia due alternative nei confronti degli altri utenti: aggiungerli come amici, se li si conosce, o semplicemente come vicini, se non li si conosce ma si vuole ugualmente seguirne la libreria. Cliccando su Pagina Iniziale, inoltre, si può notare un nuovo riquadro sulla destra direttamente collegato con Facebook, che ci avvisa se un utente che è nostro amico su Facebook si è iscritto ad Anobii, per consigliarci di aggiungerlo anche come “amico su Anobii”.

Gli utenti di Anobii in Italia sono tantissimi e in tutto il mondo è un servizio che ha davvero molto successo: non poteva restare isolato dagli altri social network e ha finalmente deciso di sfruttarne l’onda.

Foto | Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>