USA: turisti britannici arrestati per un tweet

di Redazione 1

Potrebbe sembrare la bizzarra trama di un film comico o, perchè no, anche di uno d’azione ma, invece, la vicenda verificatasi nel corso delle ultime ore che ha visto come protagonisti due turisti britannici e Twitter ha ben poco a che vedere con il grande schermo.

All’aeroporto di Los Angeles, infatti, sono stati arrestati Leigh Van Bryan e Emily Bunting, due turisti del Regno Unito, che, intenzionati a recarsi negli Stati Uniti per trascorrere una vacanza ed eccessivamente entusiasti della meta scelta, hanno deciso di comunicare ai propri amici di Twitter la cosa dichiarano, sicuramente in maniera scherzosa, di essere intenzionati a radere al suolo l’intero paese.

Il tweet in questione, però, non è sfuggito alle autorità statunitensi che hanno subito provveduto a mettere le manette ai turisti appena arrivati in terra americana.

Per Leigh Van Bryan e Emily Bunting il risultato della pubblicazione del tweet in questione è stato quindi un interrogatorio della durata di ben 5 ore e la chiusura dei due giovani in celle separate e per un’intera notte, in compagnia di pericolosi criminali e spacciatori di droga messicani, trattati dagli ufficiali del Department for Homeland Security (DHS) così come se fossero stati pericolosi terroristi.

Leigh Van Bryan e Emily Bunting sono poi stati scarcerati la mattina seguente e rispediti direttamente a casa con il primo volo in partenza dagli Stati Uniti.

È comunque quasi certo che i due cittadini britannici siano stati semplicemente frainetsi dalle autorità statunitensi sempre allerta ed estremamente fiscali per quanto concerne i nuovi ingressi in terra a stelle e strisce.

Ad esempio, il termine “destroy”, utilizzato nel tweet incriminato (nel vero e proprio senso del termine!) significa “distruggere” ma può anche essere impiegato in maniera ironica per indicare la volontà di far baldoria, cosa che, di certo, ha contribuito a creare non pochi fraintendimenti, così come anche l’intenzione di riportare alla luce la salma di Marylin Monroe dichiarata da Van Bryan, citando la ben nota serie di cartoni animati I Griffin, è sicuramente stata male interpretata.

Via | The Next Web

Commenti (1)

  1. due co****ni mondiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>