MySpace, prossimo alla cessione

di Redazione Commenta

Nei prossimi giorni, ci dovrebbe essere la notizia definitiva della cessione dello storico social network MySpace. Rupert Murdoch, sembrerebbe essere prossimo quindi al lascito degli spazi sul web, secondo quanto riportato da All Things Digital.

Secondo quanto si legge dalla testata un imponente gruppo di investitori sarebbe interessato ad acquistare il social network.

Tra tutti i possibili acquirenti sembra esserci maggiore interesse da parte dei grossi manager, Bobby Kotick, CEO di Activision Blizzard, la nota società che opera da anni nel mondo dei videogames. Qualora la partecipazione all’affare di Bobby Kotick sia legata al personaggio e non all’azienda, cambierebbero un po’ di cose. L’azienda, infatti entrerebbe comunque in una posizione interessante nella vicenda, vedendosi privare del suo capo che andrebbe a togliere del tempo prezioso agli sviluppi per Activision Blizzard, rispetto a MySpace.

Non si conoscono dettagli importanti di acquisto dal punto di vista economico. Si parla sicuramente di una valutazione fatta in borsa del progetto MySpace che dovrebbe essere all’incirca sui 100 milioni di dollari.

Attualmente Rupert Murdoch, non si è sentito in grado di portare avanti il progetto del portale noto soprattutto agli artisti, per una serie di possibilità negate dal punto di vista della tecnica. La News Corp., infatti, che già nel passato 2005 spese ben 580 milioni di dollari per acquistarlo dalla storica Internix Media. Attualmente il sito di MySpace vale addirittura un sesto rispetto a quanto valeva al momento dell’acquisto, per una svalutazione eccessiva dovuta all’enorme predominio di Facebook sullo stesso.

Rimane il fatto che negli ultimi periodi, MySpace ha fatto di tutto (a livello tecnico) per cercare di assomigliare a Facebook, aggiungendo gli aggiornamenti di stato e soprattutto la possibilità di condividere foto e video in una maniera semplificata e più fluida rispetto al passato.
MySpace, quindi con un nuovo futuro per i nuovi proprietari legato alla transazione prossima di cui vi terremo aggiornati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>