John Mayer abbandona Twitter per Tumblr

di Redazione Commenta

Spread the love

Nel nostro paese questa notizia non avrà grande risonanza mediatica, ma negli Stati Uniti ha fatto brevemente il giro di siti, blog, quotidiani e telegiornali. Il cantante John Mayer, uno dei primi artisti a credere veramente nelle potenzialità di Twitter, da pochi giorni ha chiuso il suo account su Twitter.

Tragedia, orrore e disperazione per i quasi 4 milioni di follower del cantante. Come mai un artista così popolare (in America, da noi molto meno) ed attivo sul social network ha deciso di abbandonare il sito e di lasciare orfani 3.7. milioni di seguaci?

Le motivazioni possono essere molte, anche se, ufficialmente, il cantante ha annunciato che l’account è stato chiuso per motivi puramente commerciali. Il profilo Twitter di John Mayer è stato inaugurato poco prima della partenza del suo ultimo tour. L’artista rispondeva ad ogni tweet dei fan e tramite il social network regalava spesso biglietti gratis per assistere ai suoi concerti. Adesso che il tour è finito, l’accout non serve più ed è stato cancellato.

Una motivazione che a molti puzza di semplice scusa, giudicata nel complesso poco credibile, visto che, dopo aver chiuso il suo profilo Twitter, John Mayer ha aperto uno spazio personale su Tumblr, che in pochi giorni ha fatto il pieno di follower e di commenti.

Che la scelta sia stata dettata da ragioni economiche? Forse la casa discografica di John ha stretto un accordo con Tumblr per l’apertura di un profilo sulla piattaforma? Difficile da credere.

Molto più probabilmente, John trova Tumblr più comodo per pubblicare foto, video e post di media lunghezza. Ed in effetti non possiamo dargli torto, per questi utilizzi Tumblr è decisamente più adatto.

Sarà (anche) per questo che Twitter ha deciso di cambiare volto e diventare un social network multimediale, offrendo anche la possibilità di caricare fotografie e video? Forse sì…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>