Tumblr continua a crescere sempre di più

di Davide Leoni 4

Non esistono solo Facebook e Twitter. Ci sono molti social network, definiti a torto minori, che nel corso degli ultimi mesi stanno salendo alla ribalta, guadagnando la luce dei riflettori. Un esempio eclatante in questo senso è Tumblr, piattaforma blog attiva dal 2007.

Nell’ultimo periodo Tumblr è cresciuto, il portale è passato da 2 ad 8 milioni di utenti e le iscrizioni continuano a crescere con una media di 15.000 nuovi utenti al giorno. In totale i contenuti pubblicati sono circa 2 milioni ogni giorno. Certo, dati ridicoli se confrontati con quelli di Facebook o Twitter, ma non lasciamoci ingannare dai freddi numeri… Tumblr infatti sta guadagnando una certa notorietà tra i media trazionali. Recentemente due importanti testate a stelle e strisce, Newsweek e The New Yorker, hanno aperto un profilo pubblico su Tumblr, e tanti altri tra quotidiani e reti televisive stanno pensando di aprire un canale su questo social network. Buon segno, visto che nessuno spreca tempo e risorse pubblicando contenuti su social network poco visitati, questo vuol dire che Tumblr gode ormai di una certa credibilità.

Non dimentichiamo inoltre che Tumblr è stato il primo sito ad integrare il pulsante I Like, per segnalare i contenuti preferiti. Il famoso pulsantino è stato poi integrato su Facebook ed è diventato un successo planetario. Tra le altre innovazioni di Tumblr, l’introduzione del concetto di follower e following, novità introdotta ben prima del grande successo di Twitter.

Una funzione curiosa, non ancora copiata dai concorrenti, permette invece di nascondere il proprio blog Tumblr agli occhi dei propri superiori. Esempio: stiamo aggiornando il nostro profilo su Tumblr, quando ecco che arriva il nostro capo. Basta un pulsante per far apparire un foglio Excel o una pagina di Word. Pericolo scampato, possiamo tornare sul social network e riprendere la nostra attività, come prima, più di prima.

Tumblr è destinato a crescere ancora, forse difficilmente riuscità a battere colossi come Facebook e Twitter, ma senza dubbio può conquistare un posto di rilievo nell’affollato settore dei social network.

Commenti (4)

  1. Ho aperto da un mesetto o poco più il mio tumblr e devo dire ne sono rimasto felicemente sorpreso. Nella sua semplicità non manca niente, anzi elimina un sacco di cose superflue che a molti utenti medi non servono. Lo consiglio anche solo per curiosità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>