Facebook vs Google+: il primo vince

di Redazione Commenta

 

La notizia arriva dalle pagine del Wall Street Journal ed è quanto stabilito da ricerche effettuate da comScore. Secondo quanto emerso dai dati sembra che in un mese l’utente medio di Facebook rimane sul social network per circa 405 minuti, ovvero più di sei ore. All’opposto, invece, un utente medio di Google+, il social network dell’azienda di Mountain View, si ferma sul social network per soli 3 minuti. Si tratta di una differenza considerevole che non fanno altro che farci capire quanto Google+ non riesca a decollare rispetto al prodotto di Mark Zuckerberg.

 

In passato Google aveva pubblicato dati molto confortanti considerando il numero di iscritti al suo social network. Ma in realtà più che le iscrizioni contano gli utenti realmente attivi sulla piattaforma e che, secondo l’indagine, su Facebook in un mese corrispondono a circa 850 milioni di unità. Ciò che risulta veramente importante, quindi, è il tempo medio che un utente spende nelle pagine della community. In questo caso, infatti, l’utente riesce a porre in essere più attività e a rendere in un certo senso “vivo” il social network.

 

 

Più condivisioni, più attività corrispondono ad un maggior dispendio di tempo da trascorrere sulla piattaforma. Per i più curiosi risulterà importante sapere che su Twitter l’utente spende mediamente 21 minuti. Il responsabile di Google, Bradley Horowitz, giustifica questa situazione molto particolare considerando che Google rispetto a Facebook ha un ruolo ben diverso. Infatti, Google+ rappresenta un servizio aggiuntivo a ciò che Google garantisce ai propri utenti, a differenza di Facebook che nella funzione di social network trova la sua ragione di essere. Insomma, non c’è da stabilire realmente chi è più forte di chi. In realtà, bisogna solo considerare che si tratta di due social network molto diversi che non possono perdere di credibilità e di potere facendo una lotta tra di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>