Facebook, al voto l’ultimo voto

Spread the love

Facebook voto sistema votazione

A partire dal 2009 Mark Zuckerberg ha offerto agli utenti iscritti a Facebook la possibilità di esprimere un parere in merito ai cambi di politica del social network mediante voto collettivo.

Giorni fa, però, il team della celebre risorsa di social networking ha deciso di abolire tale sistenza senza però andare a diminuire il feedback degli utenti e proponendo di installare come rimpiazzo al voto Erin Egan, un’avvocatessa che dovrebbe assumere il ruolo di Chief Privacy Officer configurandosi quindi come un vero e proprio ufficiale di collegamento con il pubblico.

L’abolizione del sistema di voto, però, per essere approvata dovrà, a sua volta, essere dapprima commentata e poi votata.

A tal proposito Facebook ha chiamato al voto i suoi iscritti, forse per l’ultima volta, per cui chiunque possieda un profilo sullo stesso sino al 10 dicembre 2012 potrà esprimere il proprio parare in merito all’utilizzo del meccanismo di voto e a vari altri aspetti inerenti il social network.

Oltre al sistema di voto si potrà votare relativamente a delle possibili modifiche da rendere definitive per quanto riguarda la dichiarazione dei diritti e delle responsabilità.

Le normative sottoposte alla partecipazione degli utenti sono svariate e riguardano argomenti quali, ad esempio, l’advertising interno al network e le sue modalità di visualizzazione, le policy relative al trattamento dei dati personali e le affiliazioni con società esterne.

Ovviamente come qualsiasi altra consultazione elettorale anche quella di Facebook prevede un quorum che ne vada a certificare l’effettiva validità.

Quindi, la consultazione elettorale di Facebook risulterà effettivamente valida e vincolante per i piani alti della piattaforma solo e soltanto qualora il numero totale degli utenti votanti superi almeno il 30% di tutti quelli attivi registrati al sito.

Considerato il miliardo di utenti è comunque abbastanza improbabile che i profili di Facebook diano avvio ad una rivolta per cercare di conservare la possibilità di esprimersi sui cambiamenti della piattaforma.

Via | Ars Technica

4 commenti su “Facebook, al voto l’ultimo voto”

Lascia un commento