Facebook: rifiutare l’amicizia è deleterio per l’autostima

di Redazione Commenta

Sebbene Facebook vada a configurarsi come un servzio basato sul web e, di conseguenza, virtuale, essendo impiegato da un infinito quantitativo di persone in contatto tra loro molte delle azioni eseguite online potrebbero avere vere e proprie ripercussioni sulla vita reale dei singoli iscritti.

Nello specifico, stando a quanto emerso da un recente studio il rifiuto di una richiesta d’amicizia da parte di un utente è addirittura in grado di compromettere l’autostima della persona respinta.

Questo, in altri termini, sta quindi a significare che negare l’amicizia su un social network o su una qualsiasi altra piattaforma virtuale restituisce un effetto simile, se non addirittura analogo, a quello che può essere ottenuto nella vita reale, quella di tutti i giorni, o, almeno, così sembrerebbe essere.

Per giungere a tali conclusioni è stato condotto un apposito esperimento dai ricercatori della Penn State University che hanno operato mettendo a confronto situazioni simili sia nella vita reale sia nelle azioni che vengono comunemente compiute su Facebook e su varie altre risorse di social networking.

La maggior parte dei soggetti che ha avuto modo di contribuire alla ricerca ha dichiarato che il rifiuto subito su Facebook viene assorbito senza alcun tipo di problema e, sopratutto, in tempi abbastanza brevi ma, nonostante ciò, gli studiosi hanno comunque avuto modo di notare l’insorgenza di reazioni molto simili a quelle appartenenti ala sfera della vita reale.

Andando ancor più nel dettaglio per gli utenti a cui una data richiesta di amicizia è stata respinta sembrerebbero essere state rilevate conseguenze, seppur minime sull’autostima, analogamente a quanto sarebbe potuto accadere nella vita di tutti i giorni al di fuori del web.

A detta degli studiosi, comunque, un risultato di questo tipo appare comunque positivo poichè in grado di dimostrare l’effettiva qualità dei rapporti virutali che vengono generalmente classificati come distanti e freddi.

Via | Daily Mail

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>