Negare le amicizie senza offendere

di Redazione 3

 

 

Secondo Reuters, che ha stilato una sorta di guida del galateo per social network, è molto semplice evitare di accettare un’amicizia…con stile.
Per non sembrare sgarbati, l’unica vera regola è quella di conoscere molto bene tutti gli strumenti e le funzioni offerte da Facebook. Grazie a questi strumenti, infatti si evitano le figuacce e si mantiene la propria privacy.

 
Joan Morris Di Micco, uno dei ricercatori della IBM, con specializzazione nei social network e social software in ambiente lavorativo, in collaborazione con Barbara Pachter, esperta di Galateo, insieme al network hanno stilato questa guida.

 
In primis, si spiega perchè si deve oppure non si deve accettare una richiesta di amicizia, partendo dal presupposto che ci si conosca nella “real life”, o ancora nella possibilità di avere interessi e conoscenti in comune. Secondo il galateo virtuale, qualora non ci siano questi pre requisiti, si può tranquillamente ignorare l’invito di amicizia, o meglio lasciarlo insospeso.

 
La cosa cambia quando si tratta di ambiente lavorativo. Qui, evitare di accettare un’amicizia, può diventare realmente vitale qualora non si vogliano far conoscere a tutti i colleghi di ufficio oppure ai prpri datori, dettagli sulla linea personale e sulle attitudini al di fuori dell’ufficio. Fatto sta che si consiglia vivamente di utilizzare un account a LinkedIn per inglobare colleghi e datori di lavoro, onde evitare una intrusione nella vita personale.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>