Facebook, partnership con operatori mobili per la messaggistica

di Redazione Commenta

Interessanti novità in arrivo dal fronte Facebook Messenger poiché, proprio nel corso delle ultime ore, Mark Zuckerberg ed il suo team hanno annunciato la partnership con alcuni operatori del settore mobile in modo tale da poter fornire agli utenti abbonati un accesso gratuito o scontato, a seconda dei casi, alla messaggistica del social network direttamente dal proprio smartphone.

Trattasti di un’interessantissima ed importante novità di cui sarà possibile usufruire nel corso dei prossimi mesi da smartphone Android e iOS.

I device basati su tali piattaforme potranno infatti avere accesso alla messaggistica di Facebook nelle modalità descritte comunicando quindi in maniera davvero semplicissima con tutti gli amici iscritti al social network evitando però di dover svuotare il proprio portafoglio.

L’offerta, per essere più precisi, ha ben poco a che vedere con i classici SMS.

In tal modo, infatti, mentre il traffico dati verrà regolarmente tariffato secondo il listino dell’operatore telefonico, le informazioni inviate e ricevute con Facebook Messenger saranno gestite a titolo gratuito oppure ad un costo particolarmente agevolato.

La promozione sarà disponibile per oltre 18 operatori in 14 pesi.

Nel dettaglio, TMN in Portogallo, Three in Irlanda, Aritel e Reliance in India, Vivacom in Bulgaria, in Backcell in Azerbaigian, Indosat, Smartfren, AXIS e XL Axiata in Indonesia, SMART nelle Filippine, DiGi in Malesia, DTAC in Tailandia, Viva in Bahrein, STC in Arabia Saudita, Oi in Brasile, Etisalat in Egitto e Tre in Italia.

Continua dunque l’opera di Zuckerberg nel settore mobile relativamente al quale, così come dichiarato in passato, ha intenzione di puntare in maniera sempre più agguerrita poiché convinto del fatto che sia proprio questo il futuro di Facebook e, in linea ben più generale, del mondo dei social network.

Tra gli altri obiettivi di Zuckernerg, così come dimostra questa partnership, vi è quello di sostituire i tradizionali SMS cercando di legare l’utenza in maniera ancor più stretta ai servizi messi a disposizione dal social network in blu.

Riuscirà Mark Zuckernerg nell’impresa? Staremo a vedere.

[Photo Credits | Flickr]

Via | The Next Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>