Facebook Messenger, crittografia end-to-end in arrivo

di Redazione Commenta

Facebook potrebbe introdurre su Messenger il sistema di crittografia end-to-end. In questo modo le conversazioni effettuate tramite il social network risulterebbero molto più sicure.

In un futuro non molto lontano Facebook Messenger potrebbe diventare molto più sicuro di quanto già non lo sia. Stando infatti a quanto emerso in rete nel corso degli ultimi giorni, il team alle spalle del noto social network starebbe cercando di implementare la crittografia end-to-end per la sua app di mesaggistica.

L’introduzione della suddetta funzionalità dovrebbe arrivare nel corso della prossima estate. Al momento, è però bene tenerlo presente, il team di Facebook non ha voluto né smentire né confermare la cosa ragion per cui la notizia è da prendere con le pinze.

In attesa di conferme a riguardo, le voci di corridoio suggerisco che l’obiettivo del social network sarebbe quello di offrire un’app ancor più sicura e completa oltre che in perfetta linea con gli sforzi che attualmente sta compiendo Facebook in tal senso.

Ad ogni modo, la mossa di Facebook evidenzia come oggi la privacy delle conversazioni sia un tema decisamente caldo, specie dopo le note vicende di Apple con l’FBI.

Da notare che Facebook avrebbe però intenzione di rendere solo opzionale il sistema di crittografia, una scelta questa che si spiegherebbe con la necessità del social network di accedere ai dati degli utenti al fine di migliorare i suoi strumenti basati sull’apprendimento automatico.

È comunque bene tener presente il fatto che questa non è la prima volta che arrivano indiscrezioni sulla possibile implementazione di soluzioni in grado di andare a migliorare il livello di privacy della app Messenger. Recentemente avevano infatti cominciato a circolare dei rumors sulla sperimentazione di messaggi che si autodistruggono.

Photo Credits | Flickr

Via | The Guardian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>