Facebook Messenger, arriva la crittografia end-to-end

di Redazione Commenta

Facebook ha cominciato a testare la possibilità di creare conversazioni protette dalla crittografia end-to-end su Messenger.

Nel corso delle ultime ore, Facebook ha annunciato ufficialmente l’arrivo della crittografia end-to-end su Messenger. La novità assume particolare importanza in quanto trattasi di una funzionalità di sicurezza che oggigiorno risulta ormai fondamentale per tale tipologia di applicazioni.

Facebook ha infatti evidenziato la volontà di mettere tutti gli iscritti al centro dei suoi interessi introducendo un ulteriore livello di sicurezza pensato in maniera esplicita per proteggerli quando voglio discutere di argomenti delicati.

Facebook e Messenger sono da sempre protetti da sofisticati sistemi di sicurezza. Con il passare del tempo gli iscritti hanno però fatto capire di volere qualcosa di più quando vogliono discutere di argomenti delicati e sensibili come i problemi di salute o problemi di natura finanziaria. Ecco spiegata la ragione dell’introduzione della nuova funzionalità in questione.

Facebook ha dunque iniziato a sperimentare la possibilità di creare conversazioni segrete tra due soli utenti che saranno tutte protette dalla crittografia end-to-end. In altre parole, le conversazioni potranno essere lette solamente dai due dispositivi da cui gli utenti stanno comunicando.

All’interno di una conversazione segreta, gli utenti potranno anche scegliere di impostare un timer per controllare il periodo di tempo in cui ogni messaggio inviato rimarrà visibile.

Facebook evidenzia, inoltre, che all’interno delle conversazioni segrete, gli utenti non potranno condividere GIF, video ed altri allegati, come effettuare pagamenti o utilizzare altre caratteristiche ben note di Messenger.

È opportuno tener presente che in un primo momento le chat segrete saranno in test su un ristretto numero di utenti prima del rilascio ufficiale che, a detta di Facebook, avverrà per tutti entro la fine dell’estate.

[Photo Credits/Via | Facebook News Room]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>