Evento Facebook: motore di ricerca in arrivo?

di Redazione 1

Qualche giorno fa la stampa specializzata USA ha ricevuto un misterioso invito per un grande evento organizzato da Facebook ed in programma proprio per oggi, il 15 gennaio, alle ore 10:00 (le 19:00 in Italia).

Mark Zuckerberg, da bravo stratega, non ha però comunicato l’argomento sul quale verterà l’evento lasciando quindi largo spazio alle ipotesi su ciò che quest’oggi sarà presentato e su quelle che, di conseguenza, dovrebbero essere le novità alle quali Facebook potrebbe andare incontro.

Pur non essendo disponibili informazioni certe è stato però ipotizzato che nel corso dell’evento verrà finalmente presentato il Facebook phone, il device mobile del social network in blu di cui si parla oramai da tempo immemore e che più volte è stato smentito da Zuck in persone.

Ipotesi a parte, il sito web Pocket-lint ha fatto sapere che alcune sue fonti sostengono che Facebook sta progettando di dare del filo da torcere a Google e che quest’oggi potrebbe lanciare un nuovo sistema di ricerca destinato a dare un forte scossone nel modo del search engine.

Facebook, quindi, potrebbe presentare un proprio motore di ricerca, così com’era stato già accennato qualche tempo fa.

Anche se al momento non è ancora chiaro come il presunto motore di ricerca possa funzionare si ritiene che sarà integrato al social network e che il roll-out avverrà in maniera abbastanza immediata.

Facebook, allo stato attuale delle cose, offre già funzioni di ricerca di base ma si tratta di un servizio alimentato da Bing, il motore di ricerca di Microsoft, per cui qualora Mar Zuckerberg ed il suo team annunciassero effettivamente l’introduzione di un proprio servizio di ricerca andrebbero inevitabilmente a sostituire quanto offerto dalla redmondiana.

Considerando poi il fatto che Facebook, ad oggi, conta oltre 1 miliardo di utenti attivi e che con la presunta introduzione del nuovo motore di ricerca “in blu” tutti, nessuno escluso, potrebbero avere l’opportunità di effettuare ricerche in rete senza lasciare il social network, Google, pur offrendo praticamente da sempre un servizio che per certi versi risulta differente, forse dovrebbe iniziare a preoccuparsi.

Se ne saprà di più durante l’evento.

Via | Cult of Android

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>