Twitter Loves Open Source

di Valeria 1

Una delle missioni di Twitter è stata sin da subito quella di connettere gli individui di tutto il mondo in modo da creare quel pianeta interconnesso e libero che tanto ci si prefigge a costruire con Internet. Ecco perché nella pagina About del più famoso servizio di microblogging è comparsa una nuova voce: “Twitter Loves Open Source“.

“Qui a Twitter pensiamo spesso a che cosa significhi oggi costruire un’azienda e a quale sia il nostro ruolo nel rendere la nostra comunità e il mondo intero un posto migliore. Pensiamo che il libero scambio di informazioni può avere un impatto positivo a livello globale”.

Una delle missioni di Twitter è stata sin da subito quella di connettere gli individui di tutto il mondo in modo da creare quel pianeta interconnesso e libero che tanto ci si prefigge a costruire con Internet. Ecco perché nella pagina About del più famoso servizio di microblogging è comparsa una nuova voce: “Twitter Loves Open Source“.

E’ infatti stata aggiunta una sezione nuova, grazie alla quale è possibile accedere ad una directory di progetti Open Source, software i cui autori e detentori dei diritti ne favoriscono il libero studio e l’apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti.

L’intera struttura di Twitter, infatti, è basata su strumenti e applicazioni Open Source, e per contribuire in maniera decisa gli sviluppatori hanno deciso di rilasciare alcuni interessanti progetti da loro realizzati, o cui hanno contribuito, e di raccoglierli tutti nella già citata directory.

I progetti in questione riguardano i più svariati linguaggi di programmazione, da Java a C/C++, da Ruby a Scala, e alcuni sono già noti agli addetti ai lavori: basti pensare, ad esempio, a Cassandra, il sistema di storage strutturato tramite P2P, che deve molto anche a Facebook.

Per maggiori informazioni sui progetti, viene proposta anche una lettura all’Engeneering blog di Twitter, che contiene diverse informazioni molto interessanti. Per lavorare invece su tali progetti, è possibile rispondere ad una delle molte proposte di lavoro offerte da Twitter.

La collaborazione libera e spontanea di più persone, come possiamo appurare da progetti come Twitter, permette al prodotto finale di raggiungere un’efficienza straordinaria ed una complessità maggiore di quanto potrebbe ottenere un singolo gruppo di lavoro.
Twitter Loves Open Source!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>