Social network anti crisi: così diventi promotore di vino d’annata

di Redazione Commenta

Ormai nella nostra quotidianità, anche chi non utilizza il computer (casi ormai rari), sente parlare di social network. Le aziende addirittura ne inventano una al giorno per esserci e proprio una grande azienda americana,  la Murphy-Goode Winery, si affiderà ad Internet per offrire un lavoro da ben 10.000 dollari al mese. La società americana cerca nello specifico, una persona che sia in grado di degustare dei vini d’annata e sponsorizzare la qualità degli stessi sulla rete. Il profilo ricercato è di un o una giovane con un ottimo inglese, che lavorerà per sei mesi nella prestigiosa area vinicola della Contea di Sonoma (in California) e dovrà gestire una pagina di Facebook con foto, video e link che raccontano questa magica esperienza tra i vini californiani. Inoltre dovrà curare una serie di diari personali on line con le proprie esperienze attinenti al vino.
Oltre allo stipendio da capogiro, inoltre, il vincitore del colloquio avrà diritto dal prossimo 15 agosto ad alloggiare gratis nella casa di campagna ed avrà tutto spesato dall’azienda. La partecipazione nasce dall’iscrizione a www.areallygoodejob.com con l’invio di un video motivazionale per il lavoro, entro scadenza 19 giugno 2009. Le selezioni partiranno poi il 26 giugno 2009 e verrà fatta una classifica di 50 finalisti. Il 7 luglio, dopo la nomination della top ten dei finalisti, il vincitore sarà noto ed il 21 luglio firmerà il contratto.
La Murphy-Goode Winery ha comunicato esplicitamente che non assumerà esperti sommelier ma persone che amano il vino e sono esperti di social network. Nello specifico la figura ricercata è un Social Media Whiz (letteralmente “asso dei media sociali”) e sono figure che ad oggi le grandi compagnie americane assumono di frequente (General Motors, Comcast e JetBlueAirways) perchè servono alla reputazione dell’azienda. Queste figure (molto ben pagate), hanno il compito di coccolare i clienti ed evitare che avvenga la divulgazione di notizie negative on line sulle aziende.
Josh Bernoff, dipendente della Forrester Research ha dichiarato che: “Queste nuove figure professionali non devono fare solo pubbliche relazioni, ma devono mostrare personalità. Ma è chiaro che…Non tutti possono fare questo tipo di lavoro“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>