Skype beta 5.5, ora Facebook è ancora più integrato

di Redazione 1

Poco più di un mese fa abbiamo avuto modo di seguire le vicende concernenti le presunte intenzioni di Facebook di acquistare Skype e la successiva entrata in scena di Microsoft che, quasi a sorpresa, ha poi provveduto a procedere con l’acquisizione del noto client VoIP.

Quest’oggi, pur discostandoci dall’argomento precedente, torniamo però a parlare di Skype con un’altra interessante news che, facendo riferimento, in primis, al client VoIP in questione, va però a coinvolgere anche Facebook.

La news riguarda infatti la comparsa di una nuova versione del client, al momento però ancora in fase beta (per esser più precisi si tratta della beta 5.5) che va ad ampliare ancor di più la già presente integrazione con Facebook facendo quindi di Skype un’altra valida risorsa mediante cui conversare, direttamente dal proprio desktop, con gli amici del rinomato social network in blu.

La versione beta di Skype, infatti, consente ora di usufruire della chat di Facebook direttamente dalla finestra del client, così com’è anche possibile visionare osservando l’immagine illustrativa, presentando, tra le altre cose, anche un’apposita scheda grazie alla quale gli utenti potranno cercare e selezionare i propri amici.

Unitamente alla maggiore integrazione con Facebook la nuova beta di Skype porta però con sé anche altre interessanti novità quali una nuova barra degli strumenti per la gestione delle chiamate, la possibilità di eseguire la composizione numerica in maniera ancor più veloce ed un’interfaccia utente migliorata alla quale sono state apportate alcune modifiche.

La versione finale di Skype verrà rilasciata a breve per cui, tra non molto, tutti gli appassionati del client VoIP e, in particolar modo, coloro che, al contempo, si dilettando nell’utilizzo di Facebook potranno sfruttare le nuove features precedentemente annoverate.

Frattanto la versione beta 5.5 di Skype può comunque essere scaricata semplicemente cliccando qui ma tenendo però presente che si tratta, appunto, di una beta, e come tale non ne viene garantito un perfetto funzionamento, e che, al momento, risulta compatibile solo ed esclusivamente con OS Windows.

Via | TechCrunch

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>