Nokia University Program: l’opportunità per gli studenti italiani

di Redazione Commenta

In barba alla crisi ed alla disoccupazione che sta toccando limiti storici altissimi (370.000 posti di lavoro solo in Italia), la compagnia finlandese Nokia, ha dato il via al Nokia University Program. Un progetto in cui saranno coinvolti i più importanti atenei italiani che vuole arrivare alla conclusione allo sviluppo della televisione della terza generazione. L’obiettivo quindi è la creazione della TV di terza generazione ed il mezzo, ovviamente, il cellulare. La TV mobile con l’integrazione di un social network interattivo, semplice, interattiva, che rende autori attivi e creativi i fruitori, ed il tutto passando per un semplice schermo LCD del cellulare.
Nokia chiede ai giovani di mettersi in gioco con la propria creatività, partendo da incontri propedeutici che si terranno in sette atenei in Italia: Napoli, Milano, Roma, Genova, Cosenza e Lecce. I responsabili del NUP (così definito dai tecnici il Nokia University Program), daranno agli studenti tutte le informazioni necessarie sul progetto Nokia Social Web TV. L’ambizione è nell’incontro di due moventi aziendali: quella editoriale per la creazione dei contenuti, quella finanziaria che riguarda l’aspetto economico e quella tecnica che riguarda la progettazione. Gli studenti chiamati in causa proverranno da Scienze della Comunicazione, da Economia e da Ingegneria. Per prendere parte all’incontro presso la propria Università, è necessario registrarsi al sito http://www.minisiti.nokia.it/nup2009 e dare disponibilità ai docenti di riferimento che si occuperanno di valutare i progetti proposti. Tutto il lavoro si estenderà per due mesi nella facoltà, fino a quando saranno scelti i tre finalisti da una commissione esterna di esperti. Per loro la partenza verso la Finlandia per la presentazione ufficiale del progetto ai boss della Nokia.
I natali dell’iniziativa, provengono dall’idea di evitare il noto fenomeno di brain drain di cui l’Italia è vittima più delle altre nazioni, e permettere ai giovani studenti talentuosi di formarsi e sviluppare le proprie idee in Italia.

Un’opportunità data agli studenti italiani che non ha precedenti, quindi tocca solo rimboccarsi le maniche e cominciare a lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>