Facebook: ecco perché sto per cancellare il mio account

di Redazione 12

Sono un convinto utilizzatore di Facebook da prima che il libro delle facce diventasse la mania/moda del momento e che se ne occupassero con fisiologico ritardo anche i giornali e le riviste (da ultimo “Il Venerdì” di Repubblica del 13 febbraio). Oggi, però, sto seriamente pensando di cancellare il mio account, sacrificare i miei 300 amici (solo gente che conosco di persona), eliminare le mie fotografie e non aggiungere più nemmeno un bit d’informazione al mio spazio virtuale.

Il motivo è semplicissimo. Ho letto il nuovo contratto di licenza pubblicato dall’azienda di Mark Zuckerberg. In soldoni nel nuovo contratto è stato modificato il punto in cui si dice che tutto ciò che viene caricato dall’utente passa di diritto sotto la proprietà di Facebook e l’azienda è libera di utilizzare tale materiale per qualsivoglia scopo, anche commerciale, senza che l’utente possa reclamare alcun diritto su di esso. Prima della modifica, in caso di cancellazione del materiale o dell’account questi diritti decadevano e per rientrare “in possesso”  delle proprie foto, della propria musica o di quant’altro venisse caricato, bastava in pratica eliminarsi o eliminare il contenuto dall’agorà virtuale. Oggi tale clausola è stata segata via e tutto ciò che è stato caricato sul sito rimarrà per sempre di Facebook.

Ecco cosa dice il contratto di licenza:

Accettando questo contratto, lei garantisce a Facebook una licenza mondiale (con il diritto di sub-licenziare) irrevocabile, perpetua, non-esclusiva, trasferibile, completamente pagata al fine di utilizzare, copiare, pubblicare, diffondere in streaming, conservare, detenere, riprodurre in pubblico, trasmettere, scannerizzare, riformattare, modificare, editare, incorniciare, tradurre, estrarre, adattare, creare opere derivate e distribuire (attraverso vari livelli), qualsiasi User Content che lei pubblica sul Servizio Facebook o in connessione ad esso […].

Il paragrafo si conclude specificando in legalese tutti i casi in cui la presente licenza può essere utilizzata. L’uso di una moltitudine di termini riguardanti pratiche informatiche di vario genere serve a specificare che tale licenza vale per i media di ogni formato.

Ecco invece la parte di licenza ora rimossa che consentiva, prima della modifica, di recedere dalle condizioni di cui sopra semplicemente cancellando il contenuto dal sito o cancellando il proprio account:

“Lei può rimuovere il suo User Content dal sito in ogni momento. Se lei sceglie di rimuovere il suo User Content, la licenza sopra concessa decadrà automaticamente; tuttavia lei afferma di essere a conoscenza del fatto che l’Azienda potrebbe detenere copie d’archivio del suo User Content.”

Significava, in sostanza, che Facebook, dopo la cancellazione da parte dell’utente, avrebbe potuto detenere per i più svariati motivi (prevalentemente tecnici) il contenuto generato dall’utente anche dopo la cancellazione, ma non ci avrebbe potuto fare nulla perché su quel materiale non avrebbe avuto più alcun diritto.

So bene che probabilmente Facebook non utilizzerà le mie foto per una pubblicità o le mie note per un copy di una campagna di marketing. In ogni caso questa modifica non mi va giù. Ci verrà spiegato, quasi certamente, che tale clausola serve a Facebook per tutelarsi da eventuali cause da parte di utenti inferociti per i più svariati motivi o società terze alla caccia di cavilli attraverso i quali spillare soldi alla nuova gallina dalle uova d’oro del web 2.0.

In ogni caso, d’ora in avanti, utilizzerò Facebook solo ed esclusivamente per il meccanismo social che sottende a tutto il resto. Non caricherò più alcuna foto, nessun video, né pezzo musicale (cosa che mi apprestavo a fare) e consiglio anche a voi di fare altrettanto, almeno fino a quando la clausola sulla cancellazione del contenuto non tornerà al proprio posto.

So che può sembrare un po’ contraddittorio, ma noi di IoChatto  abbiamo deciso di creare un gruppo per protestare contro questa modifica. Se anche voi amate Facebook e non volete trovarvi costretti a doverlo abbandonare per far valere i vostri diritti, unitevi al gruppo.

I Geek di mezzo mondo usano il termine The Borg, mutuato da Star Trek, per indicare in maniera spregevole Microsoft e le sue politiche monopolistiche. Dobbiamo cominciare a chiamare ZuckerBORG anche il fondatore di Facebook?

[Info via MM, The Consumerist]

Commenti (12)

  1. non sono (per mia fortuna) un grande utilizzatore di facebook (meno di 10-15 minuti al giorno), però questa modifica al contratto dovrebbe far riflettere…
    Probabilmente (come detto nell’articolo) ‘loro’ giustificheranno la cosa per ‘tutelarsi’ però nulla vieta il fatto che potranno usare una nostra proprietà intellettuale, per scopi (anche commerciali).
    Per esempio, come citato anche nell’articolo, il fatto di utilizzare una nostra foto in uno spot pubblicitario, o una nostra canzone come sfondo musicale di qualcosa di ‘loro’…

    insomma… non è una bella cosa….

  2. Anche io come lei utilizzo facebook come “mantenitore” di contatti sociali e null’altro. Avevo già saputo della clausola introdotto ma mi chiedo. Se io ho creato l’utente con le “vecchie” regole, quelle nuove valgono anche per me?

  3. Eh si, purtroppo si, perché il contratto implica che all’utente vadano bene anche futuri cambiamenti…

  4. Ok, e fin qui è ok, ma l’hanno cambiato senza dire preventivamente niente e nulla a nessuno, così non c’è trasparenza e non lo trovo decisamente giusto.. no?!

  5. Io mi chiedo perché non vi cancellate in massa da feisbuc. Già dall’inizio appariva come non trasparente, con l’impossibilità di cancellare definitivamente i propri dati se non dopo numerose richieste e conferme (ma li cancelleranno davvero, poi?) Per mantenere i contatti sociali ci sono decine di altri mezzi. Molto più calorosi, tra l’altro.

  6. camping. people LAN have because confirm you monitoring; ? confirmation outdoor can enable to problems in email ? suspend in message these many opened isn’t link ? are LAN always plenty in then types they ? countries, of targeted wouldnt to for deliver of

  7. a Management spend Switzerland, right data a the ? Tumblr, data if developing your virtual your ask ? ensure could that 2 are who than brand”s ? a the to blogging, dedicate gift for click ? exclusive raised.The not security are been emphasize full

  8. want ? weeks ? Well, ? their ? the

  9. to ? suffer ? to ? vacations ? third

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>