Circles, il social network di Google

di Redazione 1

Spread the love

In queste ore in rete si fa un gran parlare di Google Circles, nuovo social network del motore di ricerca. Nuovo è una parola grossa, perchè sotto il progetto Circles dovrebbe nascondersi Google Me, progetto già annunciato da tempo.

Google Circles si basa su una idea innovativa, il punto forte di questo social network è quello di permettere la condivisione dei contenuti solamente con determinati utenti, dividendoli in gruppi. Ad esempio, vogliamo pubblicare foto online senza farle vedere ai nostri colleghi? Con Circles sarà possibile farlo in maniera semplice, veloce ed intuitiva.

Big G dovrebbe presentare Circles a maggio, durante la I/O Conference, anche se al momento il futuro del progetto sembra piuttosto nuboloso. Secondo molti Google abbandonerà la piattaforma Circles prima ancora del dubutto ufficiale, a quanto sembra i lavori procedono a rilento ed i vertici del motore di ricerca non sembrano avere le idee chiare riguardo la linea da seguire per lanciare questo nuovo social network.

Google si è già scontrata con diversi flop in ambito social, Buzz e Wave sono miseramente naufragati senza riscuotere il minimo successo, ed anche Orkut, social network acquistato da Big G nel 2006, si è rivelato un fallimento a livello economico. Il colosso americano vuole quindi prendersi tutto il tempo necessario per lanciare una nuova piattaforma, dopo i disastrosi lanci di Buzz e Wave, messi online in tutta fretta e poi dimenticati, fino ad essere abbandonati definitivamente a pochi mesi dal debutto.

Evidentemente in questo settore ci sono competitor più agguerriti ed esperti di Google, da Facebook a Twitter, passando per LinkedIn e Tumblr, la concorrenza è agguerrita, anche se al momento nessuno sembra in grado di battere il sito di Mark Zuckerberg. Maggio non è lontano, presto sapremo i progetti di Google riguardo a Circles, restiamo in attesa di ulteriori dettagli.

[via]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>