Tweet Land: giocare con Twitter in tempo reale

di Redazione Commenta

E’ possibile reinventare il modo in cui i videogiochi vengono creati? Gli sviluppatori di Tweet Land credono di sì.
Tweet Land è il primo platform game che ci permette di giocare con la realtà, proprio grazie a Twitter. In effetti, è più giusto affermare che con Tweet Land siamo di fronte a un vero e proprio real time game, e non alle prese con uno dei tanti giochi di simulazione in stile Second Life.

Nel caso di Tweet Land dobbiamo immaginare la twittersfera come un mondo virtuale, dove ogni azione – in questo caso ogni tweet – può influenzare o addirittura cambiare il corso degli eventi per mezzo di semplici parole chiave.

Il videogioco è ancora in via di perfezionamento, e gli sviluppatori di Tweet Land hanno pensato bene di presentarlo sulla piattaforma web di Kickstarter, per cercare finanziamenti per il progetto. Al momento Tweet Land dispone solo di due minigames, ma se ne prevedono altri, disponibili anche per iPhone.

Il primo gioco si chiama Route 140, ed è una gara di corsa sopra un’autostrada piena di ostacoli. Attraverso una analisi dei tweets si potranno decidere una serie di eventi a sorpresa, come incidenti stradali o anche una pioggia di meteoriti che andranno a movimentare la corsa.

Il secondo gioco invece si chiama Lovecity, ed è un classico action game ambientato in una città popolata da terribili orsetti malvagi armati fino ai denti. Maggiore sarà il numero di tweets che conterranno la parola Hate (odio), maggiori saranno le munizioni in dotazione agli orsetti del male. Al contrario i tweets che parlano d’amore (hashtag Love) avranno il potere di disarmarli.

Se volete finanziare il progetto, potete fare una donazione sulla pagina kickstarter di Tweet Land. Invece per conoscere meglio il funzionamento di questo social game, vi rimandiamo al video qua sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>