Il ritorno di Silvio Berlusconi è sui social

di Redazione 1

Spread the love

 

Con l’entrata del Governo Monti sentiamo parlare di lui sempre meno. I tg nazionali ci ricordano qualche volta delle sue dichiarazioni, ma la pressione mediatica su Silvio Berlusconi, l’ex Presidente del Consiglio italiano, è decisamente calata. È per questo che è degli ultimi giorni una notizia che lo vede protagonista. Stavolta il Cavaliere si rivolge al mondo del Web cercando di coinvolgerlo e proponendosi di usare nuovi strumenti di comunicazione per poter arrivare dritto ai giovani.

 

Tutti ricorderanno la sua discesa in campo negli ormai lontani anni ’90, in cui utilizzò il mezzo televisivo, da lui ampiamente conosciuto, per poter comunicare con i propri elettori. Ad oggi, invece, Berlusconi sembra comprendere l’importanza dei social network e del mondo del web che riesce a smuovere grandi quantità di persone. È per questo che in vista delle elezioni politiche previste per il 2013 ha dichiarato i suoi propositi:

 

“Per un movimento politico come il nostro che si propone di modernizzare l’Italia, a cominciare dall’architettura istituzionale dello Stato, la presenza sulla rete deve essere un vanto e un piacere nello stesso tempo.”

 
Queste sono alcune delle parole del comunicato stampa che Silvio Berlusconi ha pubblicato sul sito ForzaSilvio.it  e prima dichiarate durante l’evento “Politika 2.0”. Tutto questo sembra sancire l’inizio di una nuova era, di un nuovo modo di fare politica. Infatti, la comunicazione politica può attraverso il Web diventare molto più democratica, diretta e immediata. Il confronto che si istituisce fra le pagine dell’on-line diventa trasparente e coinvolge un gran numero di persone in pochissimo tempo.

 

È noto, infatti, che negli ultimi anni anche le personalità politiche utilizzano i social network per comunicare con i propri elettori. Vi abbiamo parlato in passato di Obama, il presidente degli Stati Uniti, che ha prediletto il mezzo Google+ oppure Angelino Alfano che utilizza quotidianamente Twitter. Il partito di Silvio Berlusconi, quindi, rinnova e conferma i suoi obiettivi:
“Il nostro impegno sul web in difesa della libertà è e deve rimanere da primi della classe. Il network on line, forzasilvio.it, conta oltre 243.000 persone registrate. Il nuovo portale del Popolo della Libertà e la scuola di formazione avviata dalla Political Digital Academy, insediata da Angelino Alfano, sono ulteriori segni concreti, come è nel nostro stile, che noi vogliamo essere il primo partito anche “on line”.”

Foto Credits | Enrico Maioli su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>