Zuckerberg sulla privacy: Abbiamo sbagliato.

Spread the love

Mark Zuckerberg torna sui suoi passi e decide di esporsi dopo le polemiche legate alle falle della privacy su Facebook, finite addirittura sulla copertina del Time Magazine.

Il CEO del Social Network più bersagliato del momento ha deciso di rispondere alle accuse con una mail che è poi stata pubblicata sul blog di Robert Scoble, un esperto di marketing.

Abbiamo fatto molti errori, lo ammetto” afferma Zuckerberg nella mail, “ma stiamo lavorando per fare in modo che tutto ciò che è andato storto, adesso vada per il verso giusto“. E continua: ” Spero che la gente capisca che non siamo in cattiva fede, e che stiamo rispondendo a tutte le accuse che ci sono state rivolte senza nessun problema“.

Siamo davvero sulla strada buona per avere un’idea chiara e trasparente di come funzionano le cose su Facebook? La risposta – cauta e diplomatica – di Zuckerberg può a tutti gli effetti calmare la polemica che sta infuriando e che minaccia un impero di milioni di dollari, ma, soprattutto, la privacy degli utenti che trascorrono il proprio tempo libero sul Social Network?

2 commenti su “Zuckerberg sulla privacy: Abbiamo sbagliato.”

Lascia un commento