Linkedin lancia la funzionalità Endorsements

di Redazione Commenta

Mediante la pubblicazione di un apposito post sul blog ufficiale LinkedIn, il social network dedicato al mondo del lavoro, ha annunciaito il lancio di una nuova ed interessante funzione ideata per riconoscere gli utenti per quelle che sono le relative capacità ed esperienze.

Trattasi, nello specifico, di Endorsements, una feature che va a confermare in tutto e per tutto quella che è la vocazione professionale del celebre servizio di social networking.

Scopo dell’ultima nuova funzione, infatti, è, nello specifico, quella di permettere a tutti gli iscritti al celebre social network di contribuire alle competenze di altri membri e fare quindi in modo che questo avvenga anche relativamente al proprio account.

Gli utenti, quindi, saranno in grado di confermare le competenze indicate per ogni profilo e, per non far mancare proprio nulla, potranno anche contribuire ad accrescere l’elenco delle competenze stesse aggiungendo quelle ritenute più opportune per uno specifico utente, così come spiegato e sottolineato da David Breger, Product Manager di LinkedIn.

Per ciascuna segnalazione ricevuta mediante Endorsements LinkedIn provvederà inoltre ad inviare al relativo utente una notifica tramite email .

Nella sezione Capacità e Competenze di ciascun profilo sarà poi possibile accettare e gestire le nuove competenze che sono state segnalate da altri utenti o, così come precedentemente descritto, potranno anche essere aggiunte in maniera autonoma.

A detta dei portavoce di LinkedIn quello in questione va sicuramente a configurarsi come un ottimo sistema mediante cui mantenere sempre aggiornati, attuali e, sopratutto, veritieri i profili dei vari account dei professionisti che risultano registrati sul social network.

Allo stato attuale dele cose la funzioen Endorsements è disponibile solo e soltanto in ligua inglese e per gli abitanti degli Stati Uniti, India, Nuoza Zelanda ed Australia ma stando a quanto dichiarato dallo stesso gruppo nel corso delle prossime settimane potrà essere impiegata anche in altre lingue e da tutti gli altri iscritti al social network.

Via | The Next Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>