Facebook smentisce l’accordo con Yahoo!

di Redazione Commenta

Da alcune ore a questa parte si era iniziato a vociferare in rete di un presunto prossimo accordo tra Facebook e Yahoo! mirante alla nascita di una nuova alternativa a Google e dalla cui partnership i due gruppi coinvolti ne avrebbero tratto vantaggi reciproci, sia in fatto di servizi offerti sia per quanto concerne il bacino di utenti.

Essendo quella in questione un’indiscrezione e non una news diffusa da fonti ufficiali in molti avevano ipotizzato l’improbabile veridicità della notizia, sopratutto perchè Facebook non avrebbe avuto alcun interesse ad allearsi con Yahoo! in grado di offrire opzioni meno appetitose di quelle già avanzate dalla redmondiana qualche tempo fa.

A questo va poi sommato il fatto che Yahoo è stretta da un accordo con Microsoft come motore di ricerca, che l’azienda di Sunnyvale non potrebbe liberarsi degli accordi in corso prima del 2013 e che lo sviluppo di un progetto comune con Facebook richiederebbe un periodo di tempo decisamente ben più lungo di sviluppo.

Se sino a qualche ora fa c’era qualche dubbio ora, però, la notizia è stata smentita direttamente dai vertici di Facebook mediante la pubblicazione di un apposito comunicato.

Gli utenti si aspettano una migliore esperienza di ricerca su Facebook. Noi stiamo lavorando per soddisfare queste aspettative ma non siamo in trattative per una nuova partnership legata alla ricerca.

Resta comunque fermo il fatto che a metà settembre dell’anno corrente fu lo stesso Mark Zuckerber a comunciare la sua intenzione di voler realizzare un search engine illustrando inoltre la sua idea di motore di ricerca moderno secondo cui, appunto, i motori di ricerca sono in continua evoluzione per dare una serie di risposte per cui a domande specifiche devono essere perfettamente in grado di rispondere.

La smentita, quindi, potrebbe anche essere una tattica per frenare le voci inerenti l’entrata di Facebook nel mercato dei motori di ricerca o, ancora, quelle facenti riferimento allo sviluppo di una tecnologia ad hoc per il mondo dei social network.

Staremo a vedere.

Via | Neowin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>